Written by Consorzio Bra Dop e Raschera Dop

Bra e Raschera protagoniste a Firenze di un’importante iniziativa del Comitato per il Turismo outdoor della provincia di Cuneo

Si rinnovano gli appuntamenti con le Dop Bra e Raschera, veri e propri fulcri della produzione casearia della Granda. Le loro peculiarità, ormai riconosciute e apprezzate, verranno ulteriormente sottolineate in occasione di un’importante cena che si terrà mercoledì 8 maggio a Firenze presso il Gran Hotel Baglioni. Un momento conviviale che seguirà la presentazione della stagione outdoor cuneese 2019 ad opera del Comitato per il Turismo outdoor in provincia di Cuneo, che riunisce l’Atl del Cuneese, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, la Fondazione CRC e la Camera di Commercio di Cuneo.
“Lo scopo è quello di promuovere l’offerta turistica outdoor di tutto il territorio della Granda, territorio in cui le due Dop sono protagoniste di grande rilievo – sottolinea il presidente dei Consorzi di tutela dei formaggi Bra e Raschera Dop, Franco Biraghi -. Dopo la conferenza stampa si terrà una cena a buffet che metterà in luce i migliori prodotti del nostro territorio: oltre al Bra e al Raschera saranno presenti anche il Crudo di Cuneo Dop, le Nocciole Piemonte Igp, la Mela Rossa Cuneo Igp e il Salame Piemonte Igp, protagonisti di una degustazione di prelibatezze il cui valore è strettamente legato all’appeal turistico della nostra regione per cui l’aspetto enogastronomico è fondamentale”.
Sempre Bra e Raschera saranno in vetrina nel prossimo fine settimana: domenica 5 maggio le due Dop si metteranno in luce alla 5^ edizione di “Stradegustando”, la camminata enogastronomica che si svolge tra le campagne di Marene. “Saranno 7 le tappe attraverso cui i partecipanti potranno degustare un prodotto tipico locale – aggiunge Mario Cappa, vice presidente dei Consorzi – e uno di questi momenti è dedicato proprio al tris di formaggi – Bra tenero, Raschera e Bra duro – che stanno riscuotendo sempre più successo all’interno della produzione casearia della nostra provincia” – conclude Cappa.
SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

I formaggi Bra e Raschera Dop

Franco Biraghi, presidente del Consorzio di tutela del formaggio dop Raschera e Bra

Archivio immagini di Consorzio Bra Dop e Raschera Dop