Written by Consorzio Bra Dop e Raschera Dop

Bra e Raschera si uniscono alla bagna cauda per un inarrestabile mix di sapori

Si consolida la fortunata collaborazione che, la scorsa primavera, ha visto protagoniste Bra dop e Raschera dop insieme ai vini della Cantina Clavesana. Da venerdì 15 a domenica 17 novembre il connubio sarà rinnovato con un nuovo momento conviviale. L’occasione è “Caudamente Dolcetto”, week-end dedicato alla bagna cauda tradizionale, che sarà servita presso la ex scuola elementare delle Surie, appositamente adibita a location di ospitalità e vigneto sperimentale per dare ulteriore risalto, non solo a questa ricetta che compare nei menù piemontesi da ottobre in avanti, ma anche alle due perle lattiero casearie della provincia di Cuneo, che riscontrano il favore di tutti i palati. Ad accompagnare i piatti ci sarà una selezione di vini della Cantina, come Dolcetto, Chardonnay, Barbera e Nebbiolo. I posti per partecipare alla cena di venerdì 15 e sabato 16 o al pranzo di domenica 17 (il costo del menù è di 30 € per gli adulti e di 12 € per i bambini) sono limitati. La prenotazione è obbligatoria entro giovedì 14 novembre telefonando al numero 0173/790451 o scrivendo a manuela@inclavesana.it.

Per i consorzi di Bra e Raschera essere legati al territorio significa anche sviluppare sinergie con quei partners che sanno esaltare nel migliore dei modi la provincia Granda e le sue peculiarità culinarie: “Tra queste figura certamente la bagna cauda – dichiara Franco Biraghi, presidente dei Consorzi di tutela del formaggio Bra e Raschera -, un piatto forte delle nostre zone, saldamente ancorato alla nostra tradizione culinaria, che diventa un faro di grande richiamo conviviale durante il periodo autunnale. Il Bra duro con i suoi oltre 6 mesi di stagionatura e il suo aroma sapido e spiccato che ben si presta a essere consumato da solo oppure associato a ricette che ne possano mettere in luce la personalità è ben calibrato dalla delicatezza della versione tenera, con una stagionatura di mimino 45 giorni. Un equilibrio di sentori inconfondibili, tra cui risalta il Raschera, una delle Dop più amate all’interno del nostro territorio, in virtù di quel carattere dolce e morbido, capace di renderla un ingrediente fondamentale della nostra tradizione culinaria”.

“Siamo molto orgogliosi dell’invito ricevuto da parte dei Produttori in Clavesana a rinnovare questa collaborazione – prosegue Franco Biraghi -. I nostri formaggi sono sempre più apprezzati, non solo per gusto e genuinità, ma anche per il loro saper essere eterogenei e versatili. Questa rinnovata partnership ne è la conferma: siamo sulla strada giusta per far conoscere ulteriormente queste perle casearie che sono un vero fiore all’occhiello all’interno di una provincia il cui turismo è saldamente legato all’aspetto enogastronomico. Diamo quindi appuntamento a tutti gli amanti della sana e buona cucina per assaporare le nostre due eccellenze Dop più amate e per vedere come, anche questa volta, sapranno legarsi ad un’altra peculiarità gastronomica del nostro territorio”.

Scarica il cs in word e la foto

Uno stand espostitivo-promozionale dei Consorzi del Bra e della Raschera

Archivio immagini di Consorzio Bra Dop e Raschera Dop