8/03/2018

Dal 19 al 22 marzo “Ritorno alla terra” rassegna di film al Cinema Aurora di Savigliano

Evento speciale del programma di animazione culturale “Tracce” realizzato in occasione della 37° Fiera della Meccanizzazione agricola

Con quattro proiezioni dal 19 al 22 marzo, la rassegna di film “Ritorno alla terra” al Cinema Aurora di Savigliano è l’evento speciale del programma di animazione culturale “Tracce” promosso in occasione della 37a Fiera Nazionale della Meccanizzazione Agricola. La rassegna, ideata e organizzata dalla Fondazione Artea con la collaborazione del Cinema Aurora e la consulenza artistica dell’ACEC-Associazione Cattolica Esercenti Cinema Piemonte e Valle d’Aosta, prevede quattro appuntamenti, tutti con inizio previsto alle ore 21. Il costo del biglietto intero è di 4 euro, il ridotto 2,50 euro; abbonamento intero 12 euro, ridotto 8 euro; per gli abbonati al Cinema Aurora saranno applicate le tariffe ridotte. Per informazioni contattare aurora.savigliano@gmail.com, tel. 0172.712957.

La rassegna “Ritorno alla terra”, dedicata ai temi della vita e del lavoro rurale, è strettamente legata ad un mondo, quello agricolo, che nello stesso periodo è protagonista del principale evento organizzato annualmente a Savigliano.

“In collaborazione con l’amministrazione e con l’Ente Manifestazioni – spiega Alessandro Isaia, direttore della Fondazione Artea –  abbiamo svolto il ruolo di collettore dell’intera offerta culturale che animerà la città dal 15 marzo al 15 aprile e l’abbiamo presentata e promossa in forma unitaria con il programma “Tracce”. La rassegna “Ritorno alla terra” è l’evento speciale di questo periodo: racconta quattro storie di riscoperta delle radici agricole attraverso quattro opere cinematografiche recenti, firmate da grandi registi come Gus Van Sant e Cédric Klapisch e interpretati da attori di primo piano come Matt Damon e Frances McDormand, recentemente vincitrice dell’Oscar come migliore attrice protagonista per la sua interpretazione nel film Tre Manifesti a Hebbing. Missouri. Ad inaugurare, lunedì 19 marzo, sarà il documentario “Transumanza Tour”, a cui seguirà il concerto dei protagonisti del film, il trio folk genovese Vito e le Orchestrine”.

Martedì 20 saranno invece protagonisti la campagna e i grandi vigneti francesi di “Ritorno in Borgogna” per la regia di Cédric Klapisch, e mercoledì 21 i terreni statunitensi a rischio espropriazione di “Promised Land” di Gus Van Sant, per finire giovedì 22 marzo, con la proiezione in prima visione assoluta per l’Italia di “Petit paysan – Un eroe singolare” di Hubert Charuel, un film che celebra la zootecnia dal volto umano, patrocinato da Slow Food, candidato agli EFA e vincitore del Premio Foglia d’Oro l Festival France Odeon.

 

SCARICA QUI IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA “RITORNO ALLA TERRA”

La locandina della rassegna "Ritorno alla terra"

La locandina della rassegna “Ritorno alla terra”

 

RITORNO ALLA TERRA – Programma

Ore 21 – Cinema Aurora

 

19/3/2018

TRANSUMANZA TOUR di Valerio Gnesini (Italia 2016, 90’).

Un documentario-fiction per raccontare le avventure del trio folk genovese “Vito e le Orchestrine”, attualmente in tour lungo l’Italia, in un percorso musicale e contadino alla scoperta delle nuove forme di ruralità attraverso sei regioni italiane, dalla Basilicata alla Liguria.

Alla proiezione del film seguirà il concerto della band “Vito e le Orchestrine”.

 

20/3/2018

RITORNO IN BORGOGNA di Cédric Klapisch con Pio Marmai, Ana Girardot, François Civil, Jean-Marc Roulot, Maria Valverde (Francia 2017, 113’).

A causa della malattia terminale del padre, un uomo decide di tornare a casa e riunirsi ai fratelli, nel vigneto di famiglia. La vendemmia è alle porte e i tre attraverseranno le varie fasi della vinificazione, tra mille incertezze e la voglia di salvare l’impresa.

 

21/3/2018

PROMISED LAND di Gus van Sant con Matt Damon, John Krasinski, Frances McDormand, Rosemarie de Witt, Scoot McNairy (USA 2013, 106’).

Un agente in carriera (con un passato in campagna) viene inviato dalla compagnia petrolifera per cui lavora in una cittadina rurale. Il suo compito è quello di convincere gli abitanti a cedere i loro terreni per estrarne gas naturale. Confida nella morsa della crisi, ma non ha fatto i conti con l’orgoglio degli agricoltori.

 

22/3/2018

Prima visione italiana

PETIT PAYSAN – UN EROE SINGOLARE di Hubert Charuel con Swann Arlaud, Sara Girardeau, Bouli Lanners (Francia 2017. 90’).

Un’epidemia mette a rischio l’azienda agricola di un giovane, capace di qualsiasi cosa pur di salvare i suoi animali e il suo lavoro. Patrocinato da Slow Food, il film è stato candidato agli EFA ed ha conquistato il Premio Foglia d’Oro l Festival France Odeon.

—-

Biglietti:

intero 4,00 €

ridotto 2,50 €

abbonamento intero € 12

abbonamento ridotto € 8

Ingresso ridotto agli abbonati della rassegna del Cinema Aurora.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DI “TRACCE”

Allegati

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Fondazione Artea