2/12/2017

I valori di Bus Company nell’opera “Si viaggiare” dell’artista Nëri esposta al Museo del Risorgimento di Torino per “Art for Excellence”

L’azienda saluzzese ha aderito al progetto regionale dedicato all’arte contemporanea

Clemente Galleano con i figli Emanuela e Enrico e l’artista Ranieri Nëri Ceccarelli, davanti all’opera “Si viaggiare…”

C’è anche la saluzzese Bus Company tra le aziende d’eccellenza del territorio piemontese alle quali è ispirata la mostra d’arte contemporanea “Art for Excellence”, ospitata nella sontuosa Aula della Camera italiana all’interno del Museo del Risorgimento di Torino. Palazzo Carignano ospita, infatti, fino al 17 dicembre, la collezione di opere inedite realizzate da artisti italiani e stranieri per interpretare i valori di alcune aziende di eccellenza, per far dialogare il mondo artistico con quello industriale. Ieri – venerdì 1° dicembre, ndr – Bus Company ha incontrato i suoi migliori clienti per uno scambio di auguri in vista del Natale proprio nell’esclusiva sede del Museo del Risorgimento, un’occasione unica anche per visitare la mostra. L’opera che rappresenta Bus Company – Linea Verde Viaggi, un acrilico su tela dal titolo “Si viaggiare…”, è stata realizzata dall’artista torinese Ranieri Nëri Ceccarelli.

“Con l’agenzia turistica lavoriamo da sempre con le aziende – spiega Emanuela Galleano, anima di Linea Verde Viaggi, l’agenzia viaggi di Bus Company -, legando il concetto di viaggio esperienziale didattico a quello di impresa.  Mi fa piacere reincontrare in questo contesto alcune aziende con le quali abbiamo lavorato nel passato con i nostri prodotti turistici, come Olio Roi o Acqua Sant’Anna, perché l’arte e il turismo viaggiano di pari passo e saranno il futuro dell’economia piemontese. In questo modo, l’arte racchiusa nel territorio si unisce all’arte dei prodotti di una azienda”.

Emanuela Galleano spiega poi perché ha deciso di appassionarsi al progetto “Art for Excellence”: “L’arte viene intesa come comunicazione e come strumento di espressione per tematiche sociali. Riteniamo che la libertà di mobilità delle persone, anche per i risvolti ambientali che ne comporta, sia un benessere importante, e quindi una risorsa sulla quale volevamo richiamare l’attenzione. L’abbiamo fatto attraverso un’opera. Che poi la mobilità sia a fini di lavoro o di svago non ha nessuna importanza. Per di più poi il bus racchiude un sacco di emozioni nella vita di una persona: il bus è il primo mezzo che il bimbo utilizza quando diventa autonomo, è quello che lo porterà alla sua prima gita scolastica, è lo strumento per raggiungere l’università e per entrare nel mondo del lavoro. Si tratta dunque di un percorso umano che porta la persona ad acquisire sempre più consapevolezza sulla efficacia del mezzo come alleato della sua crescita e come strumento di esperienze”.

L’artista che ha rappresentato tutto ciò è Ranieri Nëri Ceccarelli, torinese classe 1962. Il suo soprannome Nëri è diventata la sua firma d’arte (www.neri-ceccarelli.it)

Allegati

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Bus Company