7/04/2019

La Bottero di Cuneo si è aggiudicata una duplice commessa da 8 milioni di euro in Italia

Le macchine della multinazionale cuneese, destinate alla Bormioli Pharma, produrranno milioni di contenitori in vetro per il settore farmaceutico

Sono in avanzata fase di progettazione due impianti targati Bottero per la produzione di contenitori in vetro destinati al settore farmaceutico. Le linee fanno parte di una duplice commessa del valore totale di 8 milioni di euro e sono destinate alla Bormioli Pharma di Parma, leader mondiale riconosciuto nel settore del packaging, che serve il mercato farmaceutico e biofarmaceutico con un’offerta integrata di contenitori, chiusure ed accessori usando materiali e tecnologie all’avanguardia. Quando saranno messi in funzione e una volta entrati a pieno regime, gli impianti Bottero – il primo composto da due linee di alta tecnologia destinate allo stabilimento Bormioli Pharma di San Vito al Tagliamento (Pordenone) e il secondo per l’ammodernamento di un forno nello stabilimento Bormioli Pharma di Bergantino (Rovigo) – saranno in grado di produrre rispettivamente un milione e 2,5 milioni di contenitori al giorno. La consegna dei due impianti è prevista per l’autunno del 2019.

Gli impianti Bottero sono in avanzata fase di progettazione presso l’headquarter cuneese della multinazionale dove avverrà la maggior parte dell’assemblaggio, e nella sua sede distaccata di Montecchio Maggiore (Vicenza). Nel dettaglio, le linee serviranno per la produzione di fiale ad uso farmaceutico, dai più classici flaconi per sciroppo, fino ai contenitori per sostanze ad uso flebo.

“Bottero, leader nella produzione di macchine e impianti per la lavorazione del vetro, si rivela vincente anche sul mercato nazionale, non solo su quelli internazionali, sui quali esporta fino al 95% delle proprie commesse – afferma Enrico Benzi, responsabile area commerciale Italia-Africa business unit Vetro Cavo -. Questa duplice commessa consolida la presenza della nostra multinazionale in Italia che nonostante un’importante quota di export, grazie a investimenti mirati sul territorio nazionale, si conferma essere punto di riferimento per le più grandi vetrerie presenti anche nel Belpaese. In particolare, ci inorgoglisce essere coinvolti nella realizzazione di un nuovo forno, la cui realizzazione avrà dei benefici occupazionali che andranno a concretizzarsi quando il progetto sarà realizzato. Gli impianti saranno dotati di tecnologia di ultima generazione, progettati e sviluppati secondo i principi di Industria 4.0”.

In un periodo oggettivamente buono, a livello globale, per il mercato del vetro cavo, la Bottero continua a ricevere numerose commesse anche sul fronte internazionale e a rafforzare così la sua presenza in un settore in cui è riconosciuta come leader mondiale.

“Ne è esempio la commessa, ottenuta a maggio 2018, del valore di oltre 8 milioni di euro per la realizzazione di un impianto composto da 4 linee e destinato a produrre bottiglie in vetro per energy drink per una vetreria situata a 200 km a nord di Bangkok, in Thailandia – conclude Paolo Mazzone, direttore commerciale dell’unità Vetro Cavo di Bottero -. Le macchine sono in fase di spedizione e giungeranno a destinazione nelle prossime settimane”.

SCARICA COMUNICATO IN WORD E FOTO

Un macchinario Bottero per la produzione e il trattamento di vetro cavo

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Bottero