31/01/2019

Rivoluzione elettrica in Valle Stura con due nuovi mezzi e tre colonne di ricarica

Il cambiamento, reso possibile da due bandi della Fondazione CRC, è all’insegna dell’innovazione, del risparmio e dell’ambiente, con duplice valenza sociale e turistica

La Valle Stura è la prima area montana della provincia di Cuneo ad avviare la rivoluzione elettrica della mobilità pubblica. L’Unione Montana Valle Stura, infatti, beneficiando di due bandi della Fondazione CRC, già a partire dai prossimi mesi metterà a disposizione delle fasce più deboli della popolazione e dei turisti due nuovi mezzi ad alimentazione completamente elettrica, dotando il proprio territorio di tre colonnine per la ricarica elettrica degli automezzi a Roccasparvera, Demonte e Argentera.

“Si tratta di un cambiamento che avviene nel segno dell’innovazione, del risparmio e dell’ambiente e che ha una duplice valenza sociale e turistica – commenta Loris Emanuel, presidente dell’Unione Montana Valle Stura -. L’obiettivo è quello di avere una valle sempre più ‘green e ‘smart’. Si tratta di due progetti innovativi sia dal punto di vista della tecnologia, sia da quello del risparmio e dell’efficienza energetica. La nostra sarà una valle dotata in maniera uniforme e capillare su tutto il suo territorio di stazioni di ricarica a disposizione di abitanti e turisti. Il pulmino, inoltre, potrà essere utilizzato per servizi socio-assistenziali e, parallelamente, per accompagnare i turisti nelle strutture della valle e per organizzare escursioni. Il nostro vuole anche essere il segnale di un impegno continuo nell’ottimizzazione delle risorse e nel rispetto dell’ambiente e, perché no, l’indicazione di una strada da seguire anche per le valli ed i Comuni limitrofi”.

Attraverso il primo bando denominato “Smart Mobility”, che ha tra i suoi obiettivi ridurre gli impatti ambientali dovuti al traffico veicolare e rinnovare parte delle flotte di automezzi comunali per ridurne i costi, l’Unione Montana Valle Stura si doterà di un’autovettura ad alimentazione completamente elettrica e provvederà all’installazione di una colonnina di ricarica nel comune di Demonte, nel piazzale del locale caseificio.

Con l’adesione al secondo bando denominato “Comuni Smart”, attraverso il quale la Fondazione CRC intende finanziare progetti di acquisizione e implementazione di soluzioni tecnologiche innovative per lo sviluppo di azioni smart in provincia di Cuneo, l’Unione si potrà invece dotare di un pulmino elettrico e di due ulteriori stazioni di ricarica, che saranno collocate nei comuni di Roccasparvera (sulla strada statale, nella frazione di Pianoquinto) e di Argentera (nei pressi delle stazioni di risalita). I progetti, che hanno riscontrato il favorevole parere della commissione giudicante, sono stati realizzati dall’ingegner Emanuele Dutto di Borgo San Dalmazzo, il secondo dei quali vanta anche la partnership dell’Atl del Cuneese.

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Unione Montana Valle Stura