16/10/2017

L’export Maina cresce del 30% grazie a Gran Bretagna e Centro Nord America

In Inghilterra decisiva la partnership con il grande chef Heston Blumenthal per il ‘Black Forest Panettone’. Negli USA l’azienda è sempre più presente anche negli stati centrali

I panettoni Maina continuano a conquistare i consumatori stranieri. Ad oggi, infatti, l’azienda dolciaria nel 2017 ha venduto oltre confine 4,2 milioni di dolci, per un fatturato pari a circa il 15% del totale e in crescita di oltre il 30% rispetto allo scorso anno. Questo grazie soprattutto agli ottimi risultati ottenuti in mercati come Gran Bretagna, USA, Canada e Messico, che si confermano i Paesi esteri di riferimento tra gli oltre 40 in cui l’azienda è presente. Sul mercato britannico, in particolare, ha dato un contributo decisivo la prestigiosa collaborazione con il noto chef Heston Blumenthal, del ristorante “The Fat Duck” di Bray nel Berkshire, premiato da anni con 3 stelle Michelin, che ha scelto Maina per trasformare in panettone uno dei suoi più noti dessert. Da una ricetta elaborata all’interno dello stabilimento in frazione Tagliata, infatti, è nato il “Black Forest Panettone”, un dolce basso farcito con cioccolato e ciliegie imbevute nel liquore Kirsch e ricoperto da una croccante glassa di cioccolato fondente, decorata da tante amarene zuccherate.   

Ma particolari soddisfazioni stanno arrivando anche dagli Usa: “Qui la cultura del panettone e del nostro marchio è riuscita a fare breccia nel cuore degli stati considerati ‘di provincia’, dov’è più autentica la tradizione a stelle e strisce – dichiara Marco Brandani, amministratore delegato di Maina -. I nostri prodotti, infatti, non si trovano più solo nei grandi centri o nelle metropoli, ma si stanno diffondendo in maniera sempre più capillare anche nei punti vendita della grande distribuzione degli stati centrali”.

Sull’importante partnership con lo chef Blumenthal, uno dei più famosi al mondo, Brandani invece sottolinea: “Questo riconoscimento testimonia come i mercati stranieri considerino la nostra qualità un valore aggiunto da importare o, come in questo caso, un ingrediente fondamentale per esaltare anche gusti differenti da quelli italiani. È per noi un grande onore, quindi, poter realizzare un prodotto così ricercato per uno dei più conosciuti protagonisti del firmamento gastronomico internazionale. La cura e l’abilità richieste per la realizzazione di questo prodotto sono massime – conclude –, tanto che nei giorni scorsi abbiamo ricevuto in azienda una ristretta delegazione di collaboratori dello chef, giunti da noi per verificare di persona l’avviamento della produzione di questo particolare prodotto”.

Heston Blumenthal è considerato il pioniere della cucina molecolare, protagonista di diversi programmi televisivi di successo sulla televisione britannica e autore di numerosi libri di cucina. È inoltre molto popolare sui social network. Il “Black Forest Panettone” è confezionato a mano all’interno di un’elegante scatola regalo con nastro rosso e cartiglio e sarà disponibile, a partire dalle prossime settimane, esclusivamente nel Regno Unito all’interno dei punti vendita Waitrose, una delle più importanti catene della Grande Distribuzione britannica.

Marco Brandani con il Black Forest Panettone realizzato in partnership con il grande chef internazionale Heston Blumenthal

Il Black Forest Panettone

Allegati

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Maina