7/11/2019

Il Bra duro della Valgrana trionfa nuovamente al concorso “Crudi in Italia” 2019

La rinomata Dop sale per la seconda volta consecutiva sul podio più alto della categoria formaggi a lunga stagionatura

Il Bra duro dop Valgrana potrebbe non soltanto confermare che squadra – o meglio schema –  che vince non si cambia ma, anche, aggiungere che non c’è mai limite al meglio. Reduce da un anno di grandi successi che lo hanno visto spopolare tra degustazioni, presentazioni, scuole, televisioni e fiere, il Bra duro ha nuovamente trionfato laddove le sue peculiarità erano già state evidenziate un anno fa. Per il secondo anno consecutivo la pregiata Dop targata Valgrana si è aggiudicata infatti il primo premio al celebre concorso “Crudi in Italia” 2019 nella categoria “Formaggi a lunga stagionatura”. Grande attesa per la serata di sabato 23 novembre ad Asciano, in provincia di Siena, quando l’Associazione Cuochi Alta Etruria annuncerà le motivazioni che, secondo i giurati, hanno portato questo formaggio sul gradino più alti del podio, nel corso di una giornata avente per leitmotiv proprio le migliori eccellenze casearie.

“Questa nuova vittoria significa molto per noi. Non è soltanto un premio che riconosce la genuinità e il sapore emblematico del nostro Bra duro ma, soprattutto, testimonia la quotidiana volontà di mantenere sempre alti gli standard, lavorando giorno dopo giorno sul livello qualitativo che ci contraddistingue – commenta Franco Biraghi, presidente della Valgrana -. Se da un lato la fiducia dei consumatori è una spinta a dare sempre il meglio, dall’altro questo primo premio è una conferma del nostro modus operandi, nonché una grande soddisfazione per tutti noi”.

Il programma dell’evento prevede un convegno dal titolo “Formaggio: Alimentazione e Benessere. Latte crudo valore per ambiente e salute” al quale seguirà la degustazione dei crudi a concorso, un pranzo conviviale e, alle 17, la cerimonia di attribuzione dei riconoscimenti a Palazzo Corboli. La degustazione dei crudi verrà nuovamente ripetuta alle 18.30 mentre, alle 20, si terrà la Cena di Gala “50 sfumature di bianco” interpretate dagli Chefs Toscani. Un momento di sommo rilievo, in cui il prestigio di questa Dop, stagionata oltre sei mesi e caratterizzata da un gusto sapido e da una personalità forte e spiccata, sarà nuovamente messa in risalto ad un anno esatto dalla premiazione precedente. Appuntamento, quindi, all’ultima settimana di novembre per scoprire quali elementi hanno riportato sul gradino più alto del podio un formaggio che è motivo di orgoglio per il territorio della Granda.

Scarica il cs in word e le foto della consegna del premio dello scorso anno

La premiazione all’edizione dello scorso anno. A ritirare il premio fu il presidente della Valgrana, Franco Biraghi

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Valgrana