21/09/2018

SISTRI: “AUSPICHIAMO CHE LA SVOLTA ANNUNCIATA DAL MINISTRO COSTA PORTI SEMPLIFICAZIONE ALLE IMPRESE”

I vertici di Confindustria Cuneo chiedono tempi certi e rapidi per il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali

Dopo anni trascorsi fra annunci e rinvii del “Sistri”, finalmente una svolta sulla tracciabilità dei rifiuti speciali, da cui si intravedono spiragli positivi per il sistema imprese. Confindustria Cuneo commenta le recenti dichiarazioni del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che ha annunciato l’adozione di un nuovo sistema che permetterà di rilevare la movimentazione dei rifiuti speciali, che dovrebbe già essere adottato entro la prossima primavera.

“Abbiamo apprezzato le dichiarazioni del ministro Costa, con cui ha ammesso apertamente che il sistema di controllo ambientale dei rifiuti non abbia mai funzionato, come più volte denunciato dalla nostra Associazione – spiega Mauro Gola, presidente di Confindustria Cuneo -. Oneroso e complesso nell’utilizzo, per quanto motivato da obiettivi condivisibili, il Sistri ad oggi si è rivelato totalmente inadeguato. Attendiamo ora di valutare l’efficacia del nuovo sistema, augurandoci che vada nella direzione della semplificazione per le imprese”.

“Alla luce delle dichiarazioni rilasciate dall’onorevole Costa – evidenzia Giuliana Cirio, direttore generale dell’Associazione degli industriali cuneesi – vi è anche un aspetto legato all’operatività del Sistri su cui occorre intervenire il prima possibile. È fondamentale che nel primo provvedimento utile venga inserita una proroga della sospensione dell’attuale sistema che, in caso contrario, entrerebbe in vigore a gennaio 2019 con ulteriori lungaggini burocratiche in attesa delle nuove modalità che saranno adottate”.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

 

Archivio comunicati stampa

Archivio immagini di Confindustria Cuneo