Written by Confagricoltura Cuneo

In centinaia a Caramagna per il raduno regionale dei pensionati Confagricoltura

Oltre 350 pensionati, giunti da tutte le province del Piemonte, hanno partecipato al raduno regionale dell’Associazione Nazionale Pensionati Agricoltori (ANPA) di Confagricoltura che si è svolto sabato 4 novembre a Caramagna Piemonte, presso il ristorante Lago dei Salici. “È con orgoglio che dopo cinque anni dall’ultimo incontro regionale l’Unione di Cuneo è tornata ad ospitare questo importante momento di confronto – ha esordito Remo Tortone, presidente di ANPA Cuneo -. Questa giornata non è solo una ricorrenza istituzionale, ma soprattutto un’occasione per rinsaldare la forte amicizia che ci lega e per ricordarci che nonostante il periodo di difficoltà il nostro sindacato continua a registrare buoni risultati”.
Dopo gli interventi di Ernesto Balma, presidente ANPA Piemonte, e Luca Brondelli di Brondello, membro della Giunta nazionale di Confagricoltura, ha preso la parola Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte e Cuneo, per ricordare il ruolo centrale svolto dall’associazione pensionati, che raccoglie oltre 3.000 aderenti in provincia di Cuneo, 12.200 in Piemonte e 150.000 a livello nazionale: “Se oggi l’Italia è il primo paese in Europa per prodotti agroalimentari certificati di qualità lo dobbiamo al lavoro di tutti voi che siete stati lungimiranti nelle scelte e operosi nelle vostre attività – ha detto rivolgendosi alla platea -. Non possiamo però fermarci qui, perché le sfide globali dell’agricoltura sono sempre più complesse e necessitano talvolta di risposte nuove. Ma in fondo per noi agricoltori innovare è una tradizione”.
A seguire c’è stato l’interessante e apprezzato intervento del notaio Michele Testa di Busca che, servendosi di esempi concreti, ha trattato il delicato argomento del ricambio generazionale in azienda e come affrontarlo dal punto di vista civilistico e fiscale.
A chiudere i momenti ufficiali, invece, è stato Angelo Santori, vice presidente vicario nazionale e segretario generale ANPA: “Il ruolo dell’associazione pensionati dà forza a tutta la Confagricoltura sotto molti punti di vista – ha sottolineato –, ma occorre fare sempre di più, in particolare organizzandosi a livello regionale per riuscire a intervenire efficacemente sulle politiche socio assistenziali che interessano da vicino gli associati. Ci tengo poi a sottolineare come grazie alla onlus ‘Senior – L’Età della Saggezza’ siamo riusciti ad intervenire concretamente nei territorio terremotati di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria. Rivendichiamo dunque un peso importante all’interno del sistema Paese, in quanto i pensionati sono quasi diventati gli ammortizzatori sociali nelle famiglie e nella società”.
Dopo aver annunciato date e meta del prossimo soggiorno pensionati ANPA Confagricoltura, che sarà a Montegrotto Terme dal 20 febbraio 2018, la giornata di festa è proseguita anche in compagnia del viceministro alle Politiche agricole, Andrea Olivero, che ha portato i saluti alla numerosa platea e si è unito al pranzo. Il pomeriggio si è chiuso, come di consueto, con la consegna degli omaggi a tutti i partecipanti.
Centinaia gli agricoltori presenti a Caramagna
Centinaia gli agricoltori presenti a Caramagna

Da sinistra: Ernesto Balma, Angelo Santori, Luca Brondelli di Brondello, Enrico Allasia (durante il suo intervento), Remo Tortone e il notaio Michele Testa

Da sinistra: Ernesto Balma, Angelo Santori, Luca Brondelli di Brondello, Enrico Allasia (durante il suo intervento), Remo Tortone e il notaio Michele Testa

Il pubblico che ha preso parte al raduno

Il pubblico che ha preso parte al raduno

L'intervento conclusivo di Angelo Santori

L’intervento conclusivo di Angelo Santori

Archivio immagini di Confagricoltura Cuneo

Written by Confagricoltura Cuneo

In centinaia a Caramagna per il raduno regionale dei pensionati Confagricoltura

Oltre 350 pensionati, giunti da tutte le province del Piemonte, hanno partecipato al raduno regionale dell’Associazione Nazionale Pensionati Agricoltori (ANPA) di Confagricoltura che si è svolto sabato 4 novembre a Caramagna Piemonte, presso il ristorante Lago dei Salici. “È con orgoglio che dopo cinque anni dall’ultimo incontro regionale l’Unione di Cuneo è tornata ad ospitare questo importante momento di confronto – ha esordito Remo Tortone, presidente di ANPA Cuneo -. Questa giornata non è solo una ricorrenza istituzionale, ma soprattutto un’occasione per rinsaldare la forte amicizia che ci lega e per ricordarci che nonostante il periodo di difficoltà il nostro sindacato continua a registrare buoni risultati”.
Dopo gli interventi di Ernesto Balma, presidente ANPA Piemonte, e Luca Brondelli di Brondello, membro della Giunta nazionale di Confagricoltura, ha preso la parola Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte e Cuneo, per ricordare il ruolo centrale svolto dall’associazione pensionati, che raccoglie oltre 3.000 aderenti in provincia di Cuneo, 12.200 in Piemonte e 150.000 a livello nazionale: “Se oggi l’Italia è il primo paese in Europa per prodotti agroalimentari certificati di qualità lo dobbiamo al lavoro di tutti voi che siete stati lungimiranti nelle scelte e operosi nelle vostre attività – ha detto rivolgendosi alla platea -. Non possiamo però fermarci qui, perché le sfide globali dell’agricoltura sono sempre più complesse e necessitano talvolta di risposte nuove. Ma in fondo per noi agricoltori innovare è una tradizione”.
A seguire c’è stato l’interessante e apprezzato intervento del notaio Michele Testa di Busca che, servendosi di esempi concreti, ha trattato il delicato argomento del ricambio generazionale in azienda e come affrontarlo dal punto di vista civilistico e fiscale.
A chiudere i momenti ufficiali, invece, è stato Angelo Santori, vice presidente vicario nazionale e segretario generale ANPA: “Il ruolo dell’associazione pensionati dà forza a tutta la Confagricoltura sotto molti punti di vista – ha sottolineato –, ma occorre fare sempre di più, in particolare organizzandosi a livello regionale per riuscire a intervenire efficacemente sulle politiche socio assistenziali che interessano da vicino gli associati. Ci tengo poi a sottolineare come grazie alla onlus ‘Senior – L’Età della Saggezza’ siamo riusciti ad intervenire concretamente nei territorio terremotati di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria. Rivendichiamo dunque un peso importante all’interno del sistema Paese, in quanto i pensionati sono quasi diventati gli ammortizzatori sociali nelle famiglie e nella società”.
Dopo aver annunciato date e meta del prossimo soggiorno pensionati ANPA Confagricoltura, che sarà a Montegrotto Terme dal 20 febbraio 2018, la giornata di festa è proseguita anche in compagnia del viceministro alle Politiche agricole, Andrea Olivero, che ha portato i saluti alla numerosa platea e si è unito al pranzo. Il pomeriggio si è chiuso, come di consueto, con la consegna degli omaggi a tutti i partecipanti.
Centinaia gli agricoltori presenti a Caramagna
Centinaia gli agricoltori presenti a Caramagna

Da sinistra: Ernesto Balma, Angelo Santori, Luca Brondelli di Brondello, Enrico Allasia (durante il suo intervento), Remo Tortone e il notaio Michele Testa

Da sinistra: Ernesto Balma, Angelo Santori, Luca Brondelli di Brondello, Enrico Allasia (durante il suo intervento), Remo Tortone e il notaio Michele Testa

Il pubblico che ha preso parte al raduno

Il pubblico che ha preso parte al raduno

L'intervento conclusivo di Angelo Santori

L’intervento conclusivo di Angelo Santori

Archivio immagini di Confagricoltura Cuneo