Written by Aci Cuneo

Brunello Olivero confermato ala guida dell'automobile club cuneo

Consiglio Direttivo Aci Cuneo 2016

Consiglio Direttivo Aci Cuneo 2016

Nel tardo pomeriggio di martedì 10 maggio si è insediato il nuovo consiglio direttivo dell’Automobile Club di Cuneo, riunitosi presso la sede dell’ente, in piazza Europa 5 a Cuneo, in occasione della prima seduta di mandato. Nel corso della serata, il consiglio ha riconfermato all’unanimità, quale presidente del sodalizio, Brunello Olivero. Il nuovo consiglio era stato eletto nel corso dell’assemblea dei soci svoltasi venerdì 29 aprile a Cuneo presso la sede dell’Automobile Club, dopo lo spoglio dei voti espressi da una parte dei 7254 soci dell’ente, chiamati ad esprimere le loro preferenze su schede inviate dal notaio presso il rispettivo domicilio. Il consiglio direttivo, che resterà in carica per il quadriennio 2016-2020, risulta così composto: Brunello Olivero di Cuneo (presidente), Francesco Revelli di Peveragno (vice-presidente), Roberto Rolfo di Bra, Giuliano Sacchetto di Saluzzo e Franco Robaldo di Alba. Paolo Musso e Massimo Cugnasco sono stati eletti quali componenti del Collegio dei Revisori dei Conti.
“Ringrazio tutti i componenti del consiglio direttivo per la disponibilità che hanno manifestato nei confronti dell’Automobile Club di Cuneo – ha dichiarato il presidente Brunello Olivero subito dopo la riconferma -. Il ruolo che essi ricoprono, infatti, sarà svolto a titolo gratuito a servizio dell’ente pubblico e dei propri soci. Nel corso di questo quadriennio ci impegneremo soprattutto per diffondere una nuova cultura della sicurezza stradale nelle nuove generazioni di automobilisti, lavorando in stretta sinergia con le istituzioni locali”.
L’Automobile Club di Cuneo celebra quest’anno i 90 anni di fondazione. L’associazione fu creata da un gruppo di automobilisti cuneesi che nel 1925 aveva organizzato la prima corsa automobilistica in salita Cuneo-Colle della Maddalena (gara che avrà poi consacrazione internazionale con il record imbattuto di Tazio Nuvolari nell’edizione del 1930). Quel gruppo formò il primo nucleo dei fondatori dell’Automobile Club Cuneo che il 2 dicembre 1926 firmarono poi l’atto costitutivo dell’ente nello studio nel notaio Miroglio.
– ha dichiarato il presidente Brunello Olivero subito dopo la riconferma -. Il ruolo che essi ricoprono, infatti, sarà svolto a titolo gratuito a servizio dell’ente pubblico e dei propri soci. Nel corso di questo quadriennio ci impegneremo soprattutto per diffondere una nuova cultura della sicurezza stradale nelle nuove generazioni di automobilisti, lavorando in stretta sinergia con le istituzioni locali”.
L’Automobile Club di Cuneo celebra quest’anno i 90 anni di fondazione. L’associazione fu creata da un gruppo di automobilisti cuneesi che nel 1925 aveva organizzato la prima corsa automobilistica in salita Cuneo-Colle della Maddalena (gara che avrà poi consacrazione internazionale con il record imbattuto di Tazio Nuvolari nell’edizione del 1930). Quel gruppo formò il primo nucleo dei fondatori dell’Automobile Club Cuneo che il 2 dicembre 1926 firmarono poi l’atto costitutivo dell’ente nello studio nel notaio Miroglio.

Archivio immagini di Aci Cuneo

Written by Aci Cuneo

Brunello Olivero confermato ala guida dell'automobile club cuneo

Consiglio Direttivo Aci Cuneo 2016

Consiglio Direttivo Aci Cuneo 2016

Nel tardo pomeriggio di martedì 10 maggio si è insediato il nuovo consiglio direttivo dell’Automobile Club di Cuneo, riunitosi presso la sede dell’ente, in piazza Europa 5 a Cuneo, in occasione della prima seduta di mandato. Nel corso della serata, il consiglio ha riconfermato all’unanimità, quale presidente del sodalizio, Brunello Olivero. Il nuovo consiglio era stato eletto nel corso dell’assemblea dei soci svoltasi venerdì 29 aprile a Cuneo presso la sede dell’Automobile Club, dopo lo spoglio dei voti espressi da una parte dei 7254 soci dell’ente, chiamati ad esprimere le loro preferenze su schede inviate dal notaio presso il rispettivo domicilio. Il consiglio direttivo, che resterà in carica per il quadriennio 2016-2020, risulta così composto: Brunello Olivero di Cuneo (presidente), Francesco Revelli di Peveragno (vice-presidente), Roberto Rolfo di Bra, Giuliano Sacchetto di Saluzzo e Franco Robaldo di Alba. Paolo Musso e Massimo Cugnasco sono stati eletti quali componenti del Collegio dei Revisori dei Conti.
“Ringrazio tutti i componenti del consiglio direttivo per la disponibilità che hanno manifestato nei confronti dell’Automobile Club di Cuneo – ha dichiarato il presidente Brunello Olivero subito dopo la riconferma -. Il ruolo che essi ricoprono, infatti, sarà svolto a titolo gratuito a servizio dell’ente pubblico e dei propri soci. Nel corso di questo quadriennio ci impegneremo soprattutto per diffondere una nuova cultura della sicurezza stradale nelle nuove generazioni di automobilisti, lavorando in stretta sinergia con le istituzioni locali”.
L’Automobile Club di Cuneo celebra quest’anno i 90 anni di fondazione. L’associazione fu creata da un gruppo di automobilisti cuneesi che nel 1925 aveva organizzato la prima corsa automobilistica in salita Cuneo-Colle della Maddalena (gara che avrà poi consacrazione internazionale con il record imbattuto di Tazio Nuvolari nell’edizione del 1930). Quel gruppo formò il primo nucleo dei fondatori dell’Automobile Club Cuneo che il 2 dicembre 1926 firmarono poi l’atto costitutivo dell’ente nello studio nel notaio Miroglio.
– ha dichiarato il presidente Brunello Olivero subito dopo la riconferma -. Il ruolo che essi ricoprono, infatti, sarà svolto a titolo gratuito a servizio dell’ente pubblico e dei propri soci. Nel corso di questo quadriennio ci impegneremo soprattutto per diffondere una nuova cultura della sicurezza stradale nelle nuove generazioni di automobilisti, lavorando in stretta sinergia con le istituzioni locali”.
L’Automobile Club di Cuneo celebra quest’anno i 90 anni di fondazione. L’associazione fu creata da un gruppo di automobilisti cuneesi che nel 1925 aveva organizzato la prima corsa automobilistica in salita Cuneo-Colle della Maddalena (gara che avrà poi consacrazione internazionale con il record imbattuto di Tazio Nuvolari nell’edizione del 1930). Quel gruppo formò il primo nucleo dei fondatori dell’Automobile Club Cuneo che il 2 dicembre 1926 firmarono poi l’atto costitutivo dell’ente nello studio nel notaio Miroglio.

Archivio immagini di Aci Cuneo