Written by Cespec

Divertimento e tanta cultura: successo per il gioco “Lib[e]ritutti” pensato dal Cespec

Metti un evento inedito, con molto gioco e divertimento e tanti giovani partecipanti che si sono sfidati per le vie del centro storico di Cuneo. Il gioco letterario “Lib[e]ritutti”, caccia al tesoro culturale e sfida a colpi di libri organizzato dal Cespec (Centro studi sul pensiero contemporaneo) nel pomeriggio di sabato 20 maggio è stato un successo. Una trentina di giovani ha animato le vie di Cuneo e il bar caffè “L’Altro” di viale Angeli correndo prima tra monumenti e luoghi noti della città inseguendo una mappa digitale interattiva composta di indizi letterari, musicali, pittorici e cinematografici, per poi ‘darsi battaglia’ nell’insolita cornice di un bar per contendersi una colonna di libri in un duello all’ultimo titolo. La squadra vincitrice, composta da Sara Einaudi, Giulia Einaudi, Davide Giordano e Valentina Armando si è aggiudicata un premio in buono-libri da spendere presso la Libreria L’Ippogrifo di Cuneo.
“Lib[e]ritutti!” è stato un evento speciale e inedito per la storia del nostro Centro Studi – spiegano gli organizzatori Roberto Franzini Tibaldeo, Cristina Rebuffo e Lara Arcostanzo -. L’obiettivo che il progetto Utopia Concreta 2017 aveva, di coinvolgere in maniera più attiva, anche attraverso attività ludiche e ricreative, la cittadinanza sui temi affrontati negli ultimi due anni, è stato pienamente raggiunto. Hanno ovviamente contribuito al successo tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione a titolo totalmente volontario: le ragazze del II anno del Corso Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza di Enaip Cuneo, i ragazzi del nostro laboratorio di scrittura, amici e parenti, la giuria composta dalla docente di lettere Claudia Bonifacio, l’editrice Federica Cecco, lo studente Samuele Bernardi e l’amico formatore e poeta Enrico M. Di Palma”.
 

I ragazzi che hanno preso parte all’iniziativa promossa dal Cespec

Archivio immagini di Cespec

Written by Cespec

Divertimento e tanta cultura: successo per il gioco “Lib[e]ritutti” pensato dal Cespec

Metti un evento inedito, con molto gioco e divertimento e tanti giovani partecipanti che si sono sfidati per le vie del centro storico di Cuneo. Il gioco letterario “Lib[e]ritutti”, caccia al tesoro culturale e sfida a colpi di libri organizzato dal Cespec (Centro studi sul pensiero contemporaneo) nel pomeriggio di sabato 20 maggio è stato un successo. Una trentina di giovani ha animato le vie di Cuneo e il bar caffè “L’Altro” di viale Angeli correndo prima tra monumenti e luoghi noti della città inseguendo una mappa digitale interattiva composta di indizi letterari, musicali, pittorici e cinematografici, per poi ‘darsi battaglia’ nell’insolita cornice di un bar per contendersi una colonna di libri in un duello all’ultimo titolo. La squadra vincitrice, composta da Sara Einaudi, Giulia Einaudi, Davide Giordano e Valentina Armando si è aggiudicata un premio in buono-libri da spendere presso la Libreria L’Ippogrifo di Cuneo.
“Lib[e]ritutti!” è stato un evento speciale e inedito per la storia del nostro Centro Studi – spiegano gli organizzatori Roberto Franzini Tibaldeo, Cristina Rebuffo e Lara Arcostanzo -. L’obiettivo che il progetto Utopia Concreta 2017 aveva, di coinvolgere in maniera più attiva, anche attraverso attività ludiche e ricreative, la cittadinanza sui temi affrontati negli ultimi due anni, è stato pienamente raggiunto. Hanno ovviamente contribuito al successo tutti coloro che hanno partecipato all’organizzazione a titolo totalmente volontario: le ragazze del II anno del Corso Operatore ai Servizi di Promozione e Accoglienza di Enaip Cuneo, i ragazzi del nostro laboratorio di scrittura, amici e parenti, la giuria composta dalla docente di lettere Claudia Bonifacio, l’editrice Federica Cecco, lo studente Samuele Bernardi e l’amico formatore e poeta Enrico M. Di Palma”.
 

I ragazzi che hanno preso parte all’iniziativa promossa dal Cespec

Archivio immagini di Cespec