Written by Fondazione Artea

A Vinadio è “AmorForte” con cena a lume di candela e spettacolo di Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Sabato 5 agosto al Forte di Vinadio avrà luogo l’evento dal titolo “AmorForte”, organizzato dall’Unione Montana Valle Stura, in collaborazione con Fondazione Artea, Comune di Vinadio e il tessuto produttivo della Valle Stura. L’appuntamento rientra nell’ambito di “ForteEstate” una programmazione più vasta con proposte di intrattenimento culturale rivolte principalmente a famiglie e bambini, ma non solo. La serata si articola in due momenti: alle 19,30, sul ponte del Forte di Porta Francia, ci sarà la cena a lume di candela con menu di prodotti 100% Valle Stura, a cura di Aire Agriturismo e Azienda Agricola La Fragolina; alle 21, invece, al Rivellino del Forte, spazio all’intrattenimento con lo spettacolo, a ingresso libero, del poeta torinese Guido Catalano dal titolo “Ogni volta che mi baci muore un nazista” con le musiche e atmosfere di Gianni Denitto. Il costo della cena, servita al tavolo, è di 25 euro a persona (vino escluso) ed occorre prenotarsi obbligatoriamente ai numeri 0171/959151 – 3404962384 oppure via e-mail all’indirizzo info@fortedivinadio.it. Dalle 14.30 alle 19, inoltre, sarà possibile visitare il Forte di Vinadio con il percorso multimediale “Montagna in movimento” e la mostra “Messaggeri alati”.
Conosciamo meglio i due artisti che si esibiranno a Vinadio. Guido Catalano, vate dall’anima rock, infaticabile pellegrino dei club musicali di tutta Italia, porterà a Vinadio i versi della sua nuova raccolta di poesie “Ogni volta che mi baci muore un nazista”, uscito il 2 febbraio 2017 per Rizzoli. Nelle oltre 300 pagine del suo nuovo lavoro letterario, Catalano ha raccolto 150 poesie inedite per un nuovo coinvolgente viaggio fatto di dialoghi tra innamorati, indomabili versi, travolgenti emozioni e un pizzico di erotismo. Il tutto restando fedele al suo stile unico di raccontare l’amore fortemente legato al carattere decisamente sui generis dell’autore torinese: uno che, in fondo, il sogno giovanile di fare la rockstar non lo ha mai del tutto abbandonato anche quando si è innamorato perdutamente della poesia, uno che, perciò, i sentimenti li ha sempre raccontati a modo suo, stravolgendo le regole dei classici reading per trasformarli in veri concerti di parole, sui palchi dei più prestigiosi live club italiani.
Ad accompagnarlo sul palco ci sarà Gianni Denitto, tra i migliori musicisti italiani secondo la storica rivista “Musica Jazz”. Da sempre appassionato di improvvisazione jazz, world music, elettronica e sound design, è musicista eclettico con esperienze in diversi generi musicali. Laureato con il massimo dei voti in Classica e in Jazz dopo 11 anni di Conservatorio a Torino, ha insegnato e tenuto masterclasses in accademie internazionali e suonato in prestigiosi festival ed eventi in Europa, Usa, Australia, Nepal, Cina, Sud Africa, Mozambico, Senegal, Hong Kong. Si è esibito, tra gli altri, con l’Orchestra Sinfonica Rai, Ike Willis, Elio e le Storie Tese, Furio di Castri, Fabrizio Bosso, Indian Oceans, Aida Samb, Zion Train.

Il poeta torinese Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Archivio immagini di Fondazione Artea

Written by Fondazione Artea

A Vinadio è “AmorForte” con cena a lume di candela e spettacolo di Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Sabato 5 agosto al Forte di Vinadio avrà luogo l’evento dal titolo “AmorForte”, organizzato dall’Unione Montana Valle Stura, in collaborazione con Fondazione Artea, Comune di Vinadio e il tessuto produttivo della Valle Stura. L’appuntamento rientra nell’ambito di “ForteEstate” una programmazione più vasta con proposte di intrattenimento culturale rivolte principalmente a famiglie e bambini, ma non solo. La serata si articola in due momenti: alle 19,30, sul ponte del Forte di Porta Francia, ci sarà la cena a lume di candela con menu di prodotti 100% Valle Stura, a cura di Aire Agriturismo e Azienda Agricola La Fragolina; alle 21, invece, al Rivellino del Forte, spazio all’intrattenimento con lo spettacolo, a ingresso libero, del poeta torinese Guido Catalano dal titolo “Ogni volta che mi baci muore un nazista” con le musiche e atmosfere di Gianni Denitto. Il costo della cena, servita al tavolo, è di 25 euro a persona (vino escluso) ed occorre prenotarsi obbligatoriamente ai numeri 0171/959151 – 3404962384 oppure via e-mail all’indirizzo info@fortedivinadio.it. Dalle 14.30 alle 19, inoltre, sarà possibile visitare il Forte di Vinadio con il percorso multimediale “Montagna in movimento” e la mostra “Messaggeri alati”.
Conosciamo meglio i due artisti che si esibiranno a Vinadio. Guido Catalano, vate dall’anima rock, infaticabile pellegrino dei club musicali di tutta Italia, porterà a Vinadio i versi della sua nuova raccolta di poesie “Ogni volta che mi baci muore un nazista”, uscito il 2 febbraio 2017 per Rizzoli. Nelle oltre 300 pagine del suo nuovo lavoro letterario, Catalano ha raccolto 150 poesie inedite per un nuovo coinvolgente viaggio fatto di dialoghi tra innamorati, indomabili versi, travolgenti emozioni e un pizzico di erotismo. Il tutto restando fedele al suo stile unico di raccontare l’amore fortemente legato al carattere decisamente sui generis dell’autore torinese: uno che, in fondo, il sogno giovanile di fare la rockstar non lo ha mai del tutto abbandonato anche quando si è innamorato perdutamente della poesia, uno che, perciò, i sentimenti li ha sempre raccontati a modo suo, stravolgendo le regole dei classici reading per trasformarli in veri concerti di parole, sui palchi dei più prestigiosi live club italiani.
Ad accompagnarlo sul palco ci sarà Gianni Denitto, tra i migliori musicisti italiani secondo la storica rivista “Musica Jazz”. Da sempre appassionato di improvvisazione jazz, world music, elettronica e sound design, è musicista eclettico con esperienze in diversi generi musicali. Laureato con il massimo dei voti in Classica e in Jazz dopo 11 anni di Conservatorio a Torino, ha insegnato e tenuto masterclasses in accademie internazionali e suonato in prestigiosi festival ed eventi in Europa, Usa, Australia, Nepal, Cina, Sud Africa, Mozambico, Senegal, Hong Kong. Si è esibito, tra gli altri, con l’Orchestra Sinfonica Rai, Ike Willis, Elio e le Storie Tese, Furio di Castri, Fabrizio Bosso, Indian Oceans, Aida Samb, Zion Train.

Il poeta torinese Guido Catalano

Il poeta torinese Guido Catalano

Archivio immagini di Fondazione Artea