Written by Fondazione Artea

È online il bando per il nuovo direttore della Fondazione Artea

C’è tempo fino al 20 maggio, entro le ore 11, per presentare la propria candidatura

La Fondazione Artea ha indetto una procedura di selezione per la nomina del nuovo direttore, che succederà ad Alessandro Isaia dimessosi a seguito della nomina a Segretario Generale della Fondazione per la Cultura Torino. Il nuovo direttore sarà chiamato a dirigere gli uffici e le attività della Fondazione – con sede a Caraglio presso i locali del Filatoio – curandone la gestione amministrativa, organizzativa e progettuale. La nomina è a tempo determinato, full time e con carattere di esclusività, di durata minima di tre anni. Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre le ore 11 del 20 maggio 2020, esclusivamente in formato digitale, all’indirizzo: https://www.recruitment.praxi/RicercheAperte/Dettaglio/16776/SP10739/DIRETTORE-FONDAZIONE-ARTEA—Settore-Arte-e-Cultura.

Per informazioni visitare il sito www.fondazioneartea.org, dove è possibile consultare e scaricare il bando completo.

Da oggi – lunedì 20 aprile – è online il bando per la nomina del nuovo direttore della Fondazione Artea, ente fondato nel 2016 dalla Regione Piemonte per la valorizzazione culturale di Cuneo e della sua provincia, a cui partecipano come Enti Sostenitori oltre al Capoluogo, 13 Comuni e Unioni di Comuni compresi nell’area geografica costituita dall’arco alpino compreso tra le valli monregalesi e la Valle Po, l’area montana integrata con le città di fondovalle.

Alessandro Isaia, recentemente nominato Segretario Generale della Fondazione per la Cultura Torino, non proseguirà il proprio mandato all’interno della Fondazione Artea. In accordo con il Socio Promotore, la Regione Piemonte, i vertici della Fondazione hanno dunque provveduto tempestivamente a definire le procedure per la selezione ad evidenza pubblica, così come prevede lo Statuto.

Il Presidente di Artea, Marco Galateri di Genola, insieme alla Vice Presidente Michela Giuggia e a tutto il CdA, si congratula con il dottor Isaia per l’importante ruolo che andrà a ricoprire e lo ringrazia per l’impegno e la professionalità profusi in questi delicati anni di avvio e definizione della Fondazione. Nel corso del triennio, infatti, è stata data forma alla Fondazione e si è sviluppata e consolidata una linea strategica e operativa capace di tener conto delle esigenze e istanze dei vari territori e al tempo stesso di posizionare la Fondazione all’interno del panorama degli enti culturali a livello regionale, anche grazie ad iniziative specifiche che hanno visto il coinvolgimento di importanti Enti e Istituzioni del sistema culturale piemontese.

Per affrontare questa seconda fase di vita della Fondazione, in cui sarà necessario consolidare e sviluppare ulteriormente quanto fatto finora, si ricerca un profilo di alto livello, capace di ampliarne il raggio d’azione, affrontare e fornire risposte adeguate alle esigenze dei singoli territori e potenziare l’impegno teso a rendere Artea sempre più efficace nel suo ruolo di agente di sviluppo culturale del territorio cuneese.

Per questo, tra i requisiti specifici espressamente richiesti dal bando ci sono: comprovata esperienza nella gestione, organizzazione ed amministrazione di strutture culturali pubbliche o private, affini per contesto e complessità; solide capacità progettuali relative ad iniziative di promozione e sviluppo nel settore culturale; consolidata esperienza di carattere manageriale nella gestione e organizzazione di risorse umane ed economico-finanziarie; esperienza nella gestione di relazioni istituzionali e nella collaborazione tra pubblico e privato; predisposizione al lavoro in team ed esperienza in attività di fundraising.

Archivio immagini di Fondazione Artea

Written by Fondazione Artea

È online il bando per il nuovo direttore della Fondazione Artea

C’è tempo fino al 20 maggio, entro le ore 11, per presentare la propria candidatura

La Fondazione Artea ha indetto una procedura di selezione per la nomina del nuovo direttore, che succederà ad Alessandro Isaia dimessosi a seguito della nomina a Segretario Generale della Fondazione per la Cultura Torino. Il nuovo direttore sarà chiamato a dirigere gli uffici e le attività della Fondazione – con sede a Caraglio presso i locali del Filatoio – curandone la gestione amministrativa, organizzativa e progettuale. La nomina è a tempo determinato, full time e con carattere di esclusività, di durata minima di tre anni. Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre le ore 11 del 20 maggio 2020, esclusivamente in formato digitale, all’indirizzo: https://www.recruitment.praxi/RicercheAperte/Dettaglio/16776/SP10739/DIRETTORE-FONDAZIONE-ARTEA—Settore-Arte-e-Cultura.

Per informazioni visitare il sito www.fondazioneartea.org, dove è possibile consultare e scaricare il bando completo.

Da oggi – lunedì 20 aprile – è online il bando per la nomina del nuovo direttore della Fondazione Artea, ente fondato nel 2016 dalla Regione Piemonte per la valorizzazione culturale di Cuneo e della sua provincia, a cui partecipano come Enti Sostenitori oltre al Capoluogo, 13 Comuni e Unioni di Comuni compresi nell’area geografica costituita dall’arco alpino compreso tra le valli monregalesi e la Valle Po, l’area montana integrata con le città di fondovalle.

Alessandro Isaia, recentemente nominato Segretario Generale della Fondazione per la Cultura Torino, non proseguirà il proprio mandato all’interno della Fondazione Artea. In accordo con il Socio Promotore, la Regione Piemonte, i vertici della Fondazione hanno dunque provveduto tempestivamente a definire le procedure per la selezione ad evidenza pubblica, così come prevede lo Statuto.

Il Presidente di Artea, Marco Galateri di Genola, insieme alla Vice Presidente Michela Giuggia e a tutto il CdA, si congratula con il dottor Isaia per l’importante ruolo che andrà a ricoprire e lo ringrazia per l’impegno e la professionalità profusi in questi delicati anni di avvio e definizione della Fondazione. Nel corso del triennio, infatti, è stata data forma alla Fondazione e si è sviluppata e consolidata una linea strategica e operativa capace di tener conto delle esigenze e istanze dei vari territori e al tempo stesso di posizionare la Fondazione all’interno del panorama degli enti culturali a livello regionale, anche grazie ad iniziative specifiche che hanno visto il coinvolgimento di importanti Enti e Istituzioni del sistema culturale piemontese.

Per affrontare questa seconda fase di vita della Fondazione, in cui sarà necessario consolidare e sviluppare ulteriormente quanto fatto finora, si ricerca un profilo di alto livello, capace di ampliarne il raggio d’azione, affrontare e fornire risposte adeguate alle esigenze dei singoli territori e potenziare l’impegno teso a rendere Artea sempre più efficace nel suo ruolo di agente di sviluppo culturale del territorio cuneese.

Per questo, tra i requisiti specifici espressamente richiesti dal bando ci sono: comprovata esperienza nella gestione, organizzazione ed amministrazione di strutture culturali pubbliche o private, affini per contesto e complessità; solide capacità progettuali relative ad iniziative di promozione e sviluppo nel settore culturale; consolidata esperienza di carattere manageriale nella gestione e organizzazione di risorse umane ed economico-finanziarie; esperienza nella gestione di relazioni istituzionali e nella collaborazione tra pubblico e privato; predisposizione al lavoro in team ed esperienza in attività di fundraising.

Archivio immagini di Fondazione Artea