Written by Banco Azzoaglio

Il Banco Azzoaglio di Ceva sostiene la 15^ Borsa di studio Intercultura onlus

Per il quindicesimo anno consecutivo, il Banco Azzoaglio di Ceva permetterà a uno studente dell’IIS “Baruffi” di Ceva di frequentare, negli Stati Uniti, il quarto anno delle Superiori. La nuova Borsa di studio Intercultura è stata presentata, nella sala conferenze Paolo Azzoaglio del Banco a Ceva, agli studenti delle classi terze. Si tratta di un’opportunità che “cambia la vita” come hanno raccontato i vincitori degli anni scorsi che hanno studiato in una high school in Usa grazie alla Borsa di studio Intercultura-Azzoaglio. La serata si è aperta con il collegamento, via Skype dall’America, con Daria Parodi, vincitrice della 14^ Borsa di studio, che ha detto: “Studio molto, ma sia gli insegnanti che i compagni sono molto collaborativi con me. Con la famiglia che mi ospita ho instaurato un rapporto speciale”.

“È emozionante presentare la quindicesima borsa di studio – ha esordito Erica Azzoaglio, amministratrice del Banco –. Continuiamo a sostenere questa iniziativa perché siamo fermamente convinti che il ruolo di una banca del territorio sia anche sociale. Voi ragazzi rappresentate il futuro di un’azienda come la nostra, profondamente radicata nel contesto in cui opera da 140 anni. Tutti gli studenti che tornano, dopo un anno di studio negli Stati Uniti, hanno in comune un’apertura mentale diversa: sono ragazzi cresciuti, con un modo nuovo di vedere le cose. In questo momento sono 5 gli studenti del ‘Baruffi’ che stanno studiando in America, questo significa che la nostra borsa ha un effetto trainante, ed in una cittadina di 5.000 abitanti come Ceva rappresenta davvero una grande opportunità per tutta la nostra comunità”.

Da anni tra il Banco Azzoaglio di Ceva e l’IIS “Baruffi” esiste una collaborazione speciale. “Si tratta di un’opportunità incredibile – ha sottolineato la neo dirigente scolastica, Mara Ferrero -. Imparare bene l’inglese ed avere una visione più aperta sul mondo oggi è come avere una carta di credito sempre in tasca”.

Il termine, per presentare la propria candidatura, scade il 10 novembre. Gli studenti affronteranno una selezione attitudinale e psicologica e solo uno potrà frequentare il quarto anno delle Superiori all’estero, in una famiglia ospitante, grazie al Banco Azzoaglio.

Intercultura onlus, rappresentata in questa seda da Pietro Tesio e dalla nuova la responsabile dei programmi all’estero Alessia Raspo, da 100 anni promuove scambi culturali tra studenti in 56 Paesi del mondo. Ogni anno sono circa 1.500 i ragazzi che, dopo una lunga selezione, trascorrono 10 mesi a studiare in scuole e a vivere in famiglie all’estero. L’opportunità è resa possibile grazie a enti e aziende che, come la Banca cebana, credono nel valore culturale e umano di questo tipo di esperienza.

“Stando all’estero – sottolineano dalla onlus – s’impara anche ad amare l’Italia. Ceva è una comunità illuminata per la sinergia scuola-banca”. E agli aspiranti studenti all’estero: “Non preoccupatevi dell’aspetto scolastico, chi torna non resta indietro, ma fa un balzo in avanti. Provateci e godetevi questa esperienza unica”.

SCARICA IL CS IN WORD E LA FOTO

Un momento della presentazione della 15^ Borsa di studio Intercultura

Archivio immagini di Banco Azzoaglio

Written by Banco Azzoaglio

Il Banco Azzoaglio di Ceva sostiene la 15^ Borsa di studio Intercultura onlus

Per il quindicesimo anno consecutivo, il Banco Azzoaglio di Ceva permetterà a uno studente dell’IIS “Baruffi” di Ceva di frequentare, negli Stati Uniti, il quarto anno delle Superiori. La nuova Borsa di studio Intercultura è stata presentata, nella sala conferenze Paolo Azzoaglio del Banco a Ceva, agli studenti delle classi terze. Si tratta di un’opportunità che “cambia la vita” come hanno raccontato i vincitori degli anni scorsi che hanno studiato in una high school in Usa grazie alla Borsa di studio Intercultura-Azzoaglio. La serata si è aperta con il collegamento, via Skype dall’America, con Daria Parodi, vincitrice della 14^ Borsa di studio, che ha detto: “Studio molto, ma sia gli insegnanti che i compagni sono molto collaborativi con me. Con la famiglia che mi ospita ho instaurato un rapporto speciale”.

“È emozionante presentare la quindicesima borsa di studio – ha esordito Erica Azzoaglio, amministratrice del Banco –. Continuiamo a sostenere questa iniziativa perché siamo fermamente convinti che il ruolo di una banca del territorio sia anche sociale. Voi ragazzi rappresentate il futuro di un’azienda come la nostra, profondamente radicata nel contesto in cui opera da 140 anni. Tutti gli studenti che tornano, dopo un anno di studio negli Stati Uniti, hanno in comune un’apertura mentale diversa: sono ragazzi cresciuti, con un modo nuovo di vedere le cose. In questo momento sono 5 gli studenti del ‘Baruffi’ che stanno studiando in America, questo significa che la nostra borsa ha un effetto trainante, ed in una cittadina di 5.000 abitanti come Ceva rappresenta davvero una grande opportunità per tutta la nostra comunità”.

Da anni tra il Banco Azzoaglio di Ceva e l’IIS “Baruffi” esiste una collaborazione speciale. “Si tratta di un’opportunità incredibile – ha sottolineato la neo dirigente scolastica, Mara Ferrero -. Imparare bene l’inglese ed avere una visione più aperta sul mondo oggi è come avere una carta di credito sempre in tasca”.

Il termine, per presentare la propria candidatura, scade il 10 novembre. Gli studenti affronteranno una selezione attitudinale e psicologica e solo uno potrà frequentare il quarto anno delle Superiori all’estero, in una famiglia ospitante, grazie al Banco Azzoaglio.

Intercultura onlus, rappresentata in questa seda da Pietro Tesio e dalla nuova la responsabile dei programmi all’estero Alessia Raspo, da 100 anni promuove scambi culturali tra studenti in 56 Paesi del mondo. Ogni anno sono circa 1.500 i ragazzi che, dopo una lunga selezione, trascorrono 10 mesi a studiare in scuole e a vivere in famiglie all’estero. L’opportunità è resa possibile grazie a enti e aziende che, come la Banca cebana, credono nel valore culturale e umano di questo tipo di esperienza.

“Stando all’estero – sottolineano dalla onlus – s’impara anche ad amare l’Italia. Ceva è una comunità illuminata per la sinergia scuola-banca”. E agli aspiranti studenti all’estero: “Non preoccupatevi dell’aspetto scolastico, chi torna non resta indietro, ma fa un balzo in avanti. Provateci e godetevi questa esperienza unica”.

SCARICA IL CS IN WORD E LA FOTO

Un momento della presentazione della 15^ Borsa di studio Intercultura

Archivio immagini di Banco Azzoaglio