Written by ASTRA

“Il modello Cuneo, luci e ombre di una storia di successo”, se ne discute all’assemblea annuale dell’Astra

Sabato 24 luglio, alle 17,45, i vertici dell’associazione dei trasportatori dialogheranno con l’editore Nino Aragno e i presidenti Luca Crosetto (Confartigianato Cuneo) e Mauro Gola (Camera di Commercio di Cuneo)

Si terrà sabato 24 luglio, alle 17,45, presso la sede di Astra a Cuneo in via della Motorizzazione, nell’ambito dell’assemblea annuale dell’associazione, il dibattito dal titolo “Il modello Cuneo, luci e ombre di una storia di successo”, che verterà sul tema “Boom economico e arretratezza infrastrutturale, un binomio possibile?”. Oltre a Diego Pasero e Guido Rossi, rispettivamente presidente e segretario di Astra Cuneo – Associazione Trasportatori, interverranno Nino Aragno, imprenditore ed editore, Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Cuneo, e Mauro Gola, presidente della Camera di Commercio di Cuneo, moderati dal giornalista della redazione cuneese de “La Stampa”, Mario Bosonetto.

Dopo la prima parte dell’assemblea, durante la quale si procederà all’approvazione dei rendiconti e del bilancio 2020 e si presenterà l’attività annuale dell’associazione cuneese dei trasportatori, si passerà al dibattito. “Cercheremo di capire, discutendone con gli imprenditori del territorio, com’è possibile che una provincia economicamente avanzata come la nostra faccia da sempre i conti con un sistema infrastrutturale a dir poco disastroso – spiega Diego Pasero – e soprattutto come possiamo intervenire per cambiare questa situazione”. Il dibattito nasce dall’analisi che Nino Aragno ha condotto all’interno dei quattro volumi pubblicati con la sua casa editrice, dedicati al sistema imprenditoriale cuneese, noto per essere un modello economico di grande successo, in completo contrasto con la condizione arretrata delle infrastrutture locali. “A volte ci chiediamo come la provincia di Cuneo possa aver raggiunto questi livelli sul piano dell’imprenditorialità non essendo mai stata supportata da una rete infrastrutturale adeguata, e cosa sarebbe successo se tutto avesse invece funzionato alla perfezione”, continua il presidente.

È possibile che un sistema così efficiente dal punto di vista economico non riesca ad incidere sulle decisioni politiche che gestiscono le infrastrutture della provincia? Questo l’interrogativo a cui il dibattito, al quale seguirà la cena sociale per gli associati, cercherà di dare una risposta. L’assemblea 2021 di Astra è sponsorizzata dalla concessionaria Iveco Garelli.

Archivio immagini di ASTRA

Written by ASTRA

“Il modello Cuneo, luci e ombre di una storia di successo”, se ne discute all’assemblea annuale dell’Astra

Sabato 24 luglio, alle 17,45, i vertici dell’associazione dei trasportatori dialogheranno con l’editore Nino Aragno e i presidenti Luca Crosetto (Confartigianato Cuneo) e Mauro Gola (Camera di Commercio di Cuneo)

Si terrà sabato 24 luglio, alle 17,45, presso la sede di Astra a Cuneo in via della Motorizzazione, nell’ambito dell’assemblea annuale dell’associazione, il dibattito dal titolo “Il modello Cuneo, luci e ombre di una storia di successo”, che verterà sul tema “Boom economico e arretratezza infrastrutturale, un binomio possibile?”. Oltre a Diego Pasero e Guido Rossi, rispettivamente presidente e segretario di Astra Cuneo – Associazione Trasportatori, interverranno Nino Aragno, imprenditore ed editore, Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Cuneo, e Mauro Gola, presidente della Camera di Commercio di Cuneo, moderati dal giornalista della redazione cuneese de “La Stampa”, Mario Bosonetto.

Dopo la prima parte dell’assemblea, durante la quale si procederà all’approvazione dei rendiconti e del bilancio 2020 e si presenterà l’attività annuale dell’associazione cuneese dei trasportatori, si passerà al dibattito. “Cercheremo di capire, discutendone con gli imprenditori del territorio, com’è possibile che una provincia economicamente avanzata come la nostra faccia da sempre i conti con un sistema infrastrutturale a dir poco disastroso – spiega Diego Pasero – e soprattutto come possiamo intervenire per cambiare questa situazione”. Il dibattito nasce dall’analisi che Nino Aragno ha condotto all’interno dei quattro volumi pubblicati con la sua casa editrice, dedicati al sistema imprenditoriale cuneese, noto per essere un modello economico di grande successo, in completo contrasto con la condizione arretrata delle infrastrutture locali. “A volte ci chiediamo come la provincia di Cuneo possa aver raggiunto questi livelli sul piano dell’imprenditorialità non essendo mai stata supportata da una rete infrastrutturale adeguata, e cosa sarebbe successo se tutto avesse invece funzionato alla perfezione”, continua il presidente.

È possibile che un sistema così efficiente dal punto di vista economico non riesca ad incidere sulle decisioni politiche che gestiscono le infrastrutture della provincia? Questo l’interrogativo a cui il dibattito, al quale seguirà la cena sociale per gli associati, cercherà di dare una risposta. L’assemblea 2021 di Astra è sponsorizzata dalla concessionaria Iveco Garelli.

Archivio immagini di ASTRA