Written by AIL Cuneo

L’Ail di Cuneo mantiene il suo impegno per gli ammalati anche senza scendere in piazza. Appello alle donazioni al posto delle tradizionali Uova di Pasqua.

A causa del Coronavirus è stata annullata la manifestazione in programma dal 27 al 29 marzo nelle piazze della provincia. Possibili offerte alternative e prenotazioni delle Uova in attesa di poterle consegnare.

Un momento della scorsa edizione di Uova di Pasqua AIL in provincia di Cuneo

L’Ail di Cuneo Sezione “Paolo Rubino” annuncia che, in ossequio alle disposizioni governative nazionali per far fronte all’emergenza sanitaria del Coronavirus, anche in provincia di Cuneo è stata sospesa la manifestazione “Uova di Pasqua Ail 2020” inizialmente programmata nelle giornate del 27, 28 e 29 marzo prossimi. L’Ail di Cuneo, nel ribadire l’importanza del sostegno all’associazione anche e soprattutto in un momento particolarmente delicato dal punto di vista sanitario come questo, è comunque a disposizione per raccogliere le ordinazioni che verranno evase non appena ciò sarà nuovamente possibile. Per qualsiasi ulteriore informazione è consigliabile telefonare al numero 0171/695294 o inviare una e-mail all’indirizzo info@ailcuneo.it

“Pur non svolgendosi nelle modalità e nella forma alla quale siamo abituati, questa edizione di ‘Uova di Pasqua Ail’ potrebbe essere paradossalmente la più importante che sia mai stata realizzata – dichiara Elsa Morra, presidente di Ail Cuneo -. È sin troppo evidente come i nostri pazienti si trovino in una condizione nella quale le loro difese immunitarie, già fortemente provate dalla malattia contro la quale combattono quotidianamente, sono ulteriormente messe a rischio dalla nuova emergenza sanitaria. Insomma, i nostri malati sono quelli il cui eventuale contagio da nuovo coronavirus potrebbe portare conseguenze gravissime. La loro salute, insieme a quella dei nostri volontari e quella di tutti noi, è in questo momento l’unica priorità e dunque riteniamo doveroso fare in modo che venga evitato ogni rischio aggiuntivo. Anche e soprattutto per questo però, riteniamo fondamentale che ora più che mai sia importante la vicinanza alla nostra associazione da parte dei cuneesi che siamo sicuri, anche in questa occasione, non mancherà”.

 Una vicinanza che è possibile dimostrare sin da ora contattando la sezione cuneese dell’Ail per avere tutte le informazioni su come sostenere l’associazione con un’offerta alternativa e per provare a prenotare il proprio uovo di Pasqua: le consegne verranno fatte non appena ciò sarà nuovamente consentito dalle disposizioni governative nazionali. In questo caso è prevista un’offerta minima 12 euro in cambio di un uovo di 400 gr, di cioccolato di qualità fondente e al latte, rigorosamente prodotto da un’azienda locale (Appendino Prelac di Cervere). “Gli uffici di Ail Cuneo saranno chiusi fino al 25 marzo ma siamo comunque contattabili via email o telefonicamente. Il motto nazionale di Ail, in questo momento è #RestoACasa ma #SalvoLaRicerca. Poche ma significative parole per fare appello alla responsabilità e insieme alla generosità delle persone: la storia di un’associazione come la nostra è incentrata su questi capisaldi da sempre, ora lo è più che mai. Il nostro impegno per i malati continua ora e continuerà dopo l’emergenza: abbiamo bisogno del sostegno di tutti”, conclude ancora Elsa Morra.

Archivio immagini di AIL Cuneo

Written by AIL Cuneo

L’Ail di Cuneo mantiene il suo impegno per gli ammalati anche senza scendere in piazza. Appello alle donazioni al posto delle tradizionali Uova di Pasqua.

A causa del Coronavirus è stata annullata la manifestazione in programma dal 27 al 29 marzo nelle piazze della provincia. Possibili offerte alternative e prenotazioni delle Uova in attesa di poterle consegnare.

Un momento della scorsa edizione di Uova di Pasqua AIL in provincia di Cuneo

L’Ail di Cuneo Sezione “Paolo Rubino” annuncia che, in ossequio alle disposizioni governative nazionali per far fronte all’emergenza sanitaria del Coronavirus, anche in provincia di Cuneo è stata sospesa la manifestazione “Uova di Pasqua Ail 2020” inizialmente programmata nelle giornate del 27, 28 e 29 marzo prossimi. L’Ail di Cuneo, nel ribadire l’importanza del sostegno all’associazione anche e soprattutto in un momento particolarmente delicato dal punto di vista sanitario come questo, è comunque a disposizione per raccogliere le ordinazioni che verranno evase non appena ciò sarà nuovamente possibile. Per qualsiasi ulteriore informazione è consigliabile telefonare al numero 0171/695294 o inviare una e-mail all’indirizzo info@ailcuneo.it

“Pur non svolgendosi nelle modalità e nella forma alla quale siamo abituati, questa edizione di ‘Uova di Pasqua Ail’ potrebbe essere paradossalmente la più importante che sia mai stata realizzata – dichiara Elsa Morra, presidente di Ail Cuneo -. È sin troppo evidente come i nostri pazienti si trovino in una condizione nella quale le loro difese immunitarie, già fortemente provate dalla malattia contro la quale combattono quotidianamente, sono ulteriormente messe a rischio dalla nuova emergenza sanitaria. Insomma, i nostri malati sono quelli il cui eventuale contagio da nuovo coronavirus potrebbe portare conseguenze gravissime. La loro salute, insieme a quella dei nostri volontari e quella di tutti noi, è in questo momento l’unica priorità e dunque riteniamo doveroso fare in modo che venga evitato ogni rischio aggiuntivo. Anche e soprattutto per questo però, riteniamo fondamentale che ora più che mai sia importante la vicinanza alla nostra associazione da parte dei cuneesi che siamo sicuri, anche in questa occasione, non mancherà”.

 Una vicinanza che è possibile dimostrare sin da ora contattando la sezione cuneese dell’Ail per avere tutte le informazioni su come sostenere l’associazione con un’offerta alternativa e per provare a prenotare il proprio uovo di Pasqua: le consegne verranno fatte non appena ciò sarà nuovamente consentito dalle disposizioni governative nazionali. In questo caso è prevista un’offerta minima 12 euro in cambio di un uovo di 400 gr, di cioccolato di qualità fondente e al latte, rigorosamente prodotto da un’azienda locale (Appendino Prelac di Cervere). “Gli uffici di Ail Cuneo saranno chiusi fino al 25 marzo ma siamo comunque contattabili via email o telefonicamente. Il motto nazionale di Ail, in questo momento è #RestoACasa ma #SalvoLaRicerca. Poche ma significative parole per fare appello alla responsabilità e insieme alla generosità delle persone: la storia di un’associazione come la nostra è incentrata su questi capisaldi da sempre, ora lo è più che mai. Il nostro impegno per i malati continua ora e continuerà dopo l’emergenza: abbiamo bisogno del sostegno di tutti”, conclude ancora Elsa Morra.

Archivio immagini di AIL Cuneo