Written by Nuovimondi festival

L’alpinista Dani Arnold racconta le sue ascese da record al “Nuovi Mondi” Festival

Si è aperta ieri – mercoledì 25 settembre, ndr – a Valloriate, con la proiezione dei primi 5 film in concorso sui 35 selezionati tra gli oltre 370 pervenuti da 23 Paesi del mondo, tutti in gara per il Concorso Doc “Nuovi Mondi” Festival, l’ottava edizione del “Nuovi Mondi” Festival. Un’inaugurazione da “bagno di folla” per un paesino di 80 abitanti, in grado di accogliere oltre 500 persone per l’appuntamento serale con il super ospite Don Luigi Ciotti, presentato dal Vescovo della Diocesi Cuneo, nonché amico personale, Piero Delbosco, giunto a sorpresa nel piccolo borgo della Valle Stura. Il fondatore del “Gruppo Abele” e di “Libera contro le mafie” ha dialogato con il giornalista e autore tv Davide Demichelis sul tema “Così lontani, così vicini”, incentrato sul nuovo mondo che verrà, tra immigrazione, integrazione e cattiva coscienza.
Oggi, invece, il “Nuovi Mondi” Festival continua con un programma ricco e variegato. Dalle 17,30 nella Sala Cinema proseguiranno le proiezioni dei film in concorso, mentre alle 18, presso il palazzo comunale, sarà proiettata “La zona della morte”, prima delle quattro retrospettive sull’Himalaya in calendario nel corso del Festival. Infine, alle 21, grande attesa per l’evento speciale che vede protagonista lo svizzero Dani Arnold, uno dei più grandi interpreti dell’alpinismo contemporaneo che racconterà in una serata dal titolo “Steep, difficult, fast” l’ascesa delle tre grandi pareti nord delle Alpi (Cervino, Grand Jorasses, Eiger), imprese che gli hanno permesso di stabilire tre record mondiali di salita in velocità. Tutte le informazioni sul programma del “Nuovi Mondi” Festival si possono trovare sul sito Internet www.nuovimondifestival.it oppure telefonando ai numeri 339/5942570 e 333/2969262.
SCARICA IL CS IN WORD E LE FOTO DELLA SERATA INAUGURALE CON DON CIOTTI
PROGRAMMA “NUOVI MONDI” FESTIVAL – GIOVEDI 26 SETTEMBRE
Ore 17,30 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “WORLD CULTURE”
PROIEZIONE “BJESHKE”
Regia: Gregoire Verbeke; Anno 2019; Paese; Albania/Belgio; Durata 24’
All’arrivo della stagione primaverile in Albania le greggi di capre si muovono dalla pianura ai torreggianti pendii montani. Prek Gjoni sta trasferendo la sua mandria con l’aiuto di Jovalin. Basteranno un paio di scarpe rotte e un ombrello per un cammino di quattro giorni?
 
Ore 18 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “LANDSCAPES”
PROIEZIONE “DREAMING FOLK”
Regia: Alessandro Stevanon; Anno 2018; Paese: Italia; Durata 20’
Il mondo è un continuo plasmare di desideri e possibilità. Tra gli uni e le altre ci sono molti ostacoli, ma Luca ha trovato il suo modo per superarli. Si è liberato dei pregiudizi e ha trasformato i suoi limiti in frontiere da oltrepassare. È così che ha imparato a gestire la propria disabilità.
 
Ore 18 – @VALLORIATE / Palazzo comunale
RETROSPETTIVA
PROIEZIONE “LA ZONA DELLA MORTE”
Regia: Claude Andrieux; Anno 1996; Paese: Francia; Durata 26’
Per comprendere le difficoltà di un’ascensione sopra la quota di 8000 metri può bastare un semplice dato: fino ad oggi le cime degli 8000 hanno provocato oltre 300 vittime. Ehrart Loretan e Kurt Diemberger riferiscono sensazioni e stati d’animo che hanno vissuto avventurandosi nella “zona della morte”.
 
Ore 18,25 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “LANDSCAPES”
PROIEZIONE “INNER ME”
Regia: Antonio Spano; Anno 2016; Paese: Rep. Democratica del Congo; Durata 30’
Seguendo il vagabondare curioso di una ragazzina tra mercati affollati, mattatoi, fornaci e cacciatori di pipistrelli, incontriamo tre donne; le loro vite narrano la durezza di nascere donna e di essere sorde in una società che è ostile dell’una e dell’altra condizione.
 
Ore 19 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “NEPAL. L’ALTRO LATO DELLE COSE”
Regia: Umberto Guerra; Anno 2019; Paese: Italia/Nepal; Durata 15’
Un viaggio attraverso i giganti dell’Everest e dell’Annapurna alla scoperta del lato nascosto delle cose e della vita… con un pizzico di ironia.
 
Ore 19,20 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “GRIVOLA”
Regia: Dario Tubaldo; Anno 2019; Paese: Italia; Durata 9’
La fantastica “piramide” alpina della Grivola, una delle più iconiche montagne valdostane, si concede, dopo tre anni di attesa, per una discesa con neve incredibile: protagonisti Ettore Personnettaz e Luca Pandolfi, due freerider italiani da anni impegnati su snowboard e splitboard, alla ricerca di linee estreme.
 
Ore 19,30 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “BALKAN EXPRESS”
Regia: Antonin Michaud Soret; Anno 2018; Paese: Montenegro/Romania; Durata 19’
Fai un viaggio attraverso gli occhi di questi ragazzi che hanno la “testa fra le nuvole”, guarda il “dietro le quinte” di cosa ci vuole per arrivare in questi luoghi incredibili. Testimone di questa avventura è la gioia condivisa da questi ragazzi in questi momenti di pura beatitudine mentre lasciano la Terra per volare con i loro parapendii.
 
EVENTO SPECIALE
Ore 21 – @VALLORIATE / Campo Base
DANI ARNOLD
Steep, difficult, fast
Le tre grandi pareti nord delle Alpi (Cervino, Grand Jorasses, Eiger), tre record mondiali di salita in velocità raccontate da uno dei più grandi interpreti dell’Alpinismo contemporaneo.
 “Ad un certo punto ho scalato la parete nord dell’Eiger. Poi ho collezionato le salite alle pareti più difficili e diverse in tutta Europa. Un po’ dopo, ho realizzato la prima salita invernale della Torre Egger in Patagonia. Poi l’Alaska e le grandi pareti di ghiaccio di tutto il mondo. Tutto è iniziato in maniera molto semplice solo pochi anni fa: qualche escursione, alcuni piccoli tour alpini, la prova dell’arrampicata e il tentativo con due ramponi di risalire il torrente ghiacciato vicino alla casa dei miei genitori. Ma le montagne mi hanno conquistato fin dalla nascita. Sono cresciuto nel cantone di Uri. Più precisamente, a Schächental a 1720 metri di altitudine. Per andare a scuola, io e i miei fratelli prendevamo la funivia. E molto presto nostro padre ci ha portati in montagna, le prime escursioni facili, poi le prime prove di arrampicata. Anche allora, provavo sempre ad andare oltre, ad arrampicarmi su vie più dure, ad andare più veloce, a sperimentare e sperimentarmi attraverso avventure che diventavano via via sempre più difficili. L’alpinismo è molto più di un passatempo per me, la quasi totalità della mia vita riguarda l’alpinismo. Molti miei progetti sono già riuscito a realizzarli, ma in futuro non mi annoierò di certo!
Dani Arnold

L’alpinista Dani Arnold

Don Luigi Ciotti (a destra) con il giornalista Davide Demichelis

Bagno di folla al campo base di Valloriate per l’incontro serale con don Ciotti

Un primo piano di don Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di “Libera”

 

Archivio immagini di Nuovimondi festival

Written by Nuovimondi festival

L’alpinista Dani Arnold racconta le sue ascese da record al “Nuovi Mondi” Festival

Si è aperta ieri – mercoledì 25 settembre, ndr – a Valloriate, con la proiezione dei primi 5 film in concorso sui 35 selezionati tra gli oltre 370 pervenuti da 23 Paesi del mondo, tutti in gara per il Concorso Doc “Nuovi Mondi” Festival, l’ottava edizione del “Nuovi Mondi” Festival. Un’inaugurazione da “bagno di folla” per un paesino di 80 abitanti, in grado di accogliere oltre 500 persone per l’appuntamento serale con il super ospite Don Luigi Ciotti, presentato dal Vescovo della Diocesi Cuneo, nonché amico personale, Piero Delbosco, giunto a sorpresa nel piccolo borgo della Valle Stura. Il fondatore del “Gruppo Abele” e di “Libera contro le mafie” ha dialogato con il giornalista e autore tv Davide Demichelis sul tema “Così lontani, così vicini”, incentrato sul nuovo mondo che verrà, tra immigrazione, integrazione e cattiva coscienza.
Oggi, invece, il “Nuovi Mondi” Festival continua con un programma ricco e variegato. Dalle 17,30 nella Sala Cinema proseguiranno le proiezioni dei film in concorso, mentre alle 18, presso il palazzo comunale, sarà proiettata “La zona della morte”, prima delle quattro retrospettive sull’Himalaya in calendario nel corso del Festival. Infine, alle 21, grande attesa per l’evento speciale che vede protagonista lo svizzero Dani Arnold, uno dei più grandi interpreti dell’alpinismo contemporaneo che racconterà in una serata dal titolo “Steep, difficult, fast” l’ascesa delle tre grandi pareti nord delle Alpi (Cervino, Grand Jorasses, Eiger), imprese che gli hanno permesso di stabilire tre record mondiali di salita in velocità. Tutte le informazioni sul programma del “Nuovi Mondi” Festival si possono trovare sul sito Internet www.nuovimondifestival.it oppure telefonando ai numeri 339/5942570 e 333/2969262.
SCARICA IL CS IN WORD E LE FOTO DELLA SERATA INAUGURALE CON DON CIOTTI
PROGRAMMA “NUOVI MONDI” FESTIVAL – GIOVEDI 26 SETTEMBRE
Ore 17,30 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “WORLD CULTURE”
PROIEZIONE “BJESHKE”
Regia: Gregoire Verbeke; Anno 2019; Paese; Albania/Belgio; Durata 24’
All’arrivo della stagione primaverile in Albania le greggi di capre si muovono dalla pianura ai torreggianti pendii montani. Prek Gjoni sta trasferendo la sua mandria con l’aiuto di Jovalin. Basteranno un paio di scarpe rotte e un ombrello per un cammino di quattro giorni?
 
Ore 18 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “LANDSCAPES”
PROIEZIONE “DREAMING FOLK”
Regia: Alessandro Stevanon; Anno 2018; Paese: Italia; Durata 20’
Il mondo è un continuo plasmare di desideri e possibilità. Tra gli uni e le altre ci sono molti ostacoli, ma Luca ha trovato il suo modo per superarli. Si è liberato dei pregiudizi e ha trasformato i suoi limiti in frontiere da oltrepassare. È così che ha imparato a gestire la propria disabilità.
 
Ore 18 – @VALLORIATE / Palazzo comunale
RETROSPETTIVA
PROIEZIONE “LA ZONA DELLA MORTE”
Regia: Claude Andrieux; Anno 1996; Paese: Francia; Durata 26’
Per comprendere le difficoltà di un’ascensione sopra la quota di 8000 metri può bastare un semplice dato: fino ad oggi le cime degli 8000 hanno provocato oltre 300 vittime. Ehrart Loretan e Kurt Diemberger riferiscono sensazioni e stati d’animo che hanno vissuto avventurandosi nella “zona della morte”.
 
Ore 18,25 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “LANDSCAPES”
PROIEZIONE “INNER ME”
Regia: Antonio Spano; Anno 2016; Paese: Rep. Democratica del Congo; Durata 30’
Seguendo il vagabondare curioso di una ragazzina tra mercati affollati, mattatoi, fornaci e cacciatori di pipistrelli, incontriamo tre donne; le loro vite narrano la durezza di nascere donna e di essere sorde in una società che è ostile dell’una e dell’altra condizione.
 
Ore 19 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “NEPAL. L’ALTRO LATO DELLE COSE”
Regia: Umberto Guerra; Anno 2019; Paese: Italia/Nepal; Durata 15’
Un viaggio attraverso i giganti dell’Everest e dell’Annapurna alla scoperta del lato nascosto delle cose e della vita… con un pizzico di ironia.
 
Ore 19,20 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “GRIVOLA”
Regia: Dario Tubaldo; Anno 2019; Paese: Italia; Durata 9’
La fantastica “piramide” alpina della Grivola, una delle più iconiche montagne valdostane, si concede, dopo tre anni di attesa, per una discesa con neve incredibile: protagonisti Ettore Personnettaz e Luca Pandolfi, due freerider italiani da anni impegnati su snowboard e splitboard, alla ricerca di linee estreme.
 
Ore 19,30 – @VALLORIATE / Sala cinema
CONCORSO DOC “MOUNTAIN&ADVENTURE”
PROIEZIONE “BALKAN EXPRESS”
Regia: Antonin Michaud Soret; Anno 2018; Paese: Montenegro/Romania; Durata 19’
Fai un viaggio attraverso gli occhi di questi ragazzi che hanno la “testa fra le nuvole”, guarda il “dietro le quinte” di cosa ci vuole per arrivare in questi luoghi incredibili. Testimone di questa avventura è la gioia condivisa da questi ragazzi in questi momenti di pura beatitudine mentre lasciano la Terra per volare con i loro parapendii.
 
EVENTO SPECIALE
Ore 21 – @VALLORIATE / Campo Base
DANI ARNOLD
Steep, difficult, fast
Le tre grandi pareti nord delle Alpi (Cervino, Grand Jorasses, Eiger), tre record mondiali di salita in velocità raccontate da uno dei più grandi interpreti dell’Alpinismo contemporaneo.
 “Ad un certo punto ho scalato la parete nord dell’Eiger. Poi ho collezionato le salite alle pareti più difficili e diverse in tutta Europa. Un po’ dopo, ho realizzato la prima salita invernale della Torre Egger in Patagonia. Poi l’Alaska e le grandi pareti di ghiaccio di tutto il mondo. Tutto è iniziato in maniera molto semplice solo pochi anni fa: qualche escursione, alcuni piccoli tour alpini, la prova dell’arrampicata e il tentativo con due ramponi di risalire il torrente ghiacciato vicino alla casa dei miei genitori. Ma le montagne mi hanno conquistato fin dalla nascita. Sono cresciuto nel cantone di Uri. Più precisamente, a Schächental a 1720 metri di altitudine. Per andare a scuola, io e i miei fratelli prendevamo la funivia. E molto presto nostro padre ci ha portati in montagna, le prime escursioni facili, poi le prime prove di arrampicata. Anche allora, provavo sempre ad andare oltre, ad arrampicarmi su vie più dure, ad andare più veloce, a sperimentare e sperimentarmi attraverso avventure che diventavano via via sempre più difficili. L’alpinismo è molto più di un passatempo per me, la quasi totalità della mia vita riguarda l’alpinismo. Molti miei progetti sono già riuscito a realizzarli, ma in futuro non mi annoierò di certo!
Dani Arnold

L’alpinista Dani Arnold

Don Luigi Ciotti (a destra) con il giornalista Davide Demichelis

Bagno di folla al campo base di Valloriate per l’incontro serale con don Ciotti

Un primo piano di don Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di “Libera”

 

Archivio immagini di Nuovimondi festival