Written by Fondazione Artea

“Trasportati nella storia”, 600 bambini al Forte di Vinadio con dodici bus gratuiti

Con il progetto “Trasportati nella storia – scuole in pullman al Forte di Vinadio”, per il secondo anno consecutivo la Fondazione Artea propone alle scuole della provincia di Cuneo il servizio di trasporto gratuito per visitare il Forte di Vinadio. La promozione quest’anno riguarderà dodici pullman da 50 posti e sarà valida dal lunedì al venerdì nei mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre. Il progetto, attivato con il sostegno della Michelin Italiana (stabilimento di Cuneo), della ditta OMEC di Fossano e della Merlo Viaggi di Cuneo, si rivolge alle scuole dell’infanzia, le scuole primarie e le scuole secondarie di 1° e 2° grado aventi sede in un raggio di 100 km, tra andata e ritorno, da Vinadio. Le prenotazioni apriranno giovedì 28 marzo e le prime dodici scuole che avanzeranno la loro richiesta usufruiranno del servizio gratuito. Al Forte, grazie al finanziamento che il Comune di Vinadio ha ottenuto dalla Fondazione CRC nell’ambito del bando “Musei da vivere”, il ventaglio di possibilità di visita conta diversi nuovi itinerari rispetto agli scorsi anni. Per informazioni e adesioni telefonare al 340/4962384 o scrivere a info@fortedivinadio.it.
Dopo il successo riscontrato nella passata stagione, nel 2019 il progetto di trasporto gratuito permetterà a seicento bambini e ragazzi di arricchire la propria conoscenza del territorio con la visita di un luogo di grande fascino e interesse culturale – il Forte di Vinadio –, scoprendone la storia e le curiosità, ma anche gli allestimenti multimediali, interattivi e di realtà virtuale che la struttura ospita.
“Da quest’anno, al Forte di Vinadio – commenta il direttore di Fondazione Artea Alessandro Isaia – saranno incrementate in modo significativo le attività di coinvolgimento del pubblico in età scolare e prescolare, sperimentando metodologie didattiche in grado di stimolare l’attenzione e la curiosità di bambini e ragazzi. La volontà di avvicinare questo target al sito culturale riconosciuto dalla Regione Piemonte «Bene Faro» della provincia di Cuneo è subordinata ad un progetto più ampio che intende connotare il Forte come luogo ideale per famiglie con bambini. Un ringraziamento sentito va alle aziende Michelin, OMEC e Merlo Viaggi che hanno sposato e creduto nell’iniziativa”.
L’offerta di visite per le scuole, tutte comprensive di guida accompagnatrice e apertura straordinaria del sito, è differenziata a seconda dei diversi ordini e, per i più piccoli, vede la presenza della nuova, simpatica mascotte che accompagnerà i bambini in alcune delle esperienze offerte: il Colombo Tino, il sergente del Fortino.
Per la scuola materna, con la proposta “Sua maestà il Forte”, i bambini saranno guidati dalla mascotte, il Colombo Tino, alla scoperta della storia della fortezza con l’ausilio di un libro-poster creato da ognuno (costo: € 6,00/bambino). Ne “Il contrabbandiere del Forte”, invece, i bambini saranno coinvolti in una vera e propria caccia al tesoro sui materiali tipici del contrabbando: sale, riso, lavanda… (costo: € 8,00/bambino).
Rivolti invece alla scuola primaria gli itinerari sono tre: “Il diario del soldato” per scoprire il Forte in compagnia del sergente Tino (costo: € 6,00/bambino); “Montagna in movimento+Messaggeri alati”, percorso in cui si procede grazie alla comprensione di indizi forniti dalla cartina e da filastrocche (costo: € 5,00/bambino); la caccia al tesoro a tema “Il contrabbandiere del Forte” (costo: € 8,00/bambino).
Per le scuole secondarie di primo e secondo grado sono previste: la “Visita guidata del Forte” sulla storia del Forte tra l‘800 e il ‘900 (costo: € 4,00/studente), la visita “Montagna in movimento + Messaggeri alati” con guida lungo il percorso multimediale alla mostra interattiva (costo: € 5,00/studente) e, infine, “Vinadio Virtual Reality” comprensiva dell’esperienza di realtà virtuale nelle due postazioni presenti nel Forte e della visita alla “Caverna Comando” (costo: € 5,00/studente).
Scarica il comunicato stampa e la foto

Bambini al Forte di Vinadio con i bus gratuiti lo scorso anno

Una scolaresca in visita al Forte di Vinadio

Archivio immagini di Fondazione Artea

Written by Fondazione Artea

“Trasportati nella storia”, 600 bambini al Forte di Vinadio con dodici bus gratuiti

Con il progetto “Trasportati nella storia – scuole in pullman al Forte di Vinadio”, per il secondo anno consecutivo la Fondazione Artea propone alle scuole della provincia di Cuneo il servizio di trasporto gratuito per visitare il Forte di Vinadio. La promozione quest’anno riguarderà dodici pullman da 50 posti e sarà valida dal lunedì al venerdì nei mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre. Il progetto, attivato con il sostegno della Michelin Italiana (stabilimento di Cuneo), della ditta OMEC di Fossano e della Merlo Viaggi di Cuneo, si rivolge alle scuole dell’infanzia, le scuole primarie e le scuole secondarie di 1° e 2° grado aventi sede in un raggio di 100 km, tra andata e ritorno, da Vinadio. Le prenotazioni apriranno giovedì 28 marzo e le prime dodici scuole che avanzeranno la loro richiesta usufruiranno del servizio gratuito. Al Forte, grazie al finanziamento che il Comune di Vinadio ha ottenuto dalla Fondazione CRC nell’ambito del bando “Musei da vivere”, il ventaglio di possibilità di visita conta diversi nuovi itinerari rispetto agli scorsi anni. Per informazioni e adesioni telefonare al 340/4962384 o scrivere a info@fortedivinadio.it.
Dopo il successo riscontrato nella passata stagione, nel 2019 il progetto di trasporto gratuito permetterà a seicento bambini e ragazzi di arricchire la propria conoscenza del territorio con la visita di un luogo di grande fascino e interesse culturale – il Forte di Vinadio –, scoprendone la storia e le curiosità, ma anche gli allestimenti multimediali, interattivi e di realtà virtuale che la struttura ospita.
“Da quest’anno, al Forte di Vinadio – commenta il direttore di Fondazione Artea Alessandro Isaia – saranno incrementate in modo significativo le attività di coinvolgimento del pubblico in età scolare e prescolare, sperimentando metodologie didattiche in grado di stimolare l’attenzione e la curiosità di bambini e ragazzi. La volontà di avvicinare questo target al sito culturale riconosciuto dalla Regione Piemonte «Bene Faro» della provincia di Cuneo è subordinata ad un progetto più ampio che intende connotare il Forte come luogo ideale per famiglie con bambini. Un ringraziamento sentito va alle aziende Michelin, OMEC e Merlo Viaggi che hanno sposato e creduto nell’iniziativa”.
L’offerta di visite per le scuole, tutte comprensive di guida accompagnatrice e apertura straordinaria del sito, è differenziata a seconda dei diversi ordini e, per i più piccoli, vede la presenza della nuova, simpatica mascotte che accompagnerà i bambini in alcune delle esperienze offerte: il Colombo Tino, il sergente del Fortino.
Per la scuola materna, con la proposta “Sua maestà il Forte”, i bambini saranno guidati dalla mascotte, il Colombo Tino, alla scoperta della storia della fortezza con l’ausilio di un libro-poster creato da ognuno (costo: € 6,00/bambino). Ne “Il contrabbandiere del Forte”, invece, i bambini saranno coinvolti in una vera e propria caccia al tesoro sui materiali tipici del contrabbando: sale, riso, lavanda… (costo: € 8,00/bambino).
Rivolti invece alla scuola primaria gli itinerari sono tre: “Il diario del soldato” per scoprire il Forte in compagnia del sergente Tino (costo: € 6,00/bambino); “Montagna in movimento+Messaggeri alati”, percorso in cui si procede grazie alla comprensione di indizi forniti dalla cartina e da filastrocche (costo: € 5,00/bambino); la caccia al tesoro a tema “Il contrabbandiere del Forte” (costo: € 8,00/bambino).
Per le scuole secondarie di primo e secondo grado sono previste: la “Visita guidata del Forte” sulla storia del Forte tra l‘800 e il ‘900 (costo: € 4,00/studente), la visita “Montagna in movimento + Messaggeri alati” con guida lungo il percorso multimediale alla mostra interattiva (costo: € 5,00/studente) e, infine, “Vinadio Virtual Reality” comprensiva dell’esperienza di realtà virtuale nelle due postazioni presenti nel Forte e della visita alla “Caverna Comando” (costo: € 5,00/studente).
Scarica il comunicato stampa e la foto

Bambini al Forte di Vinadio con i bus gratuiti lo scorso anno

Una scolaresca in visita al Forte di Vinadio

Archivio immagini di Fondazione Artea