Written by Aci Cuneo

L’Automobile Club Cuneo nelle scuole ad insegnare agli alunni come si circola con la bicicletta

Tornano nelle scuole le lezioni di educazione stradale condotte dall’Automobile Club Cuneo. Nel pomeriggio di ieri, lunedì 27 novembre, 15 alunni della classe quinta della scuola primaria Anna Frank di Confreria, a Cuneo, hanno assistito ad una lezione sul corretto modo di circolare in sella alla bicicletta. La lezione, sul tema “2 ruote sicure” è stata tenuta dal direttore dell’Automobile Club di Cuneo, Giuseppe De Masi. Con “2 ruote sicure” l’Automobile Club Cuneo intende promuovere un uso responsabile della bicicletta come veicolo stradale con l’obiettivo di trasmettere, attraverso una preliminare conoscenza tecnica del mezzo, le norme di comportamento da tenere sulla strada per la sicurezza dei bambini e per quella degli altri.
“Crediamo sia necessario partire proprio dalle scuole per insegnare ai futuri automobilisti come devono comportarsi sulla strada – afferma Giuseppe De Masi, direttore dell’Automobile Club Cuneo -. Sono proprio i bambini ad utilizzare maggiormente la bicicletta negli spostamenti urbani: per questo è necessario che sappiano utilizzarla in sicurezza rispettando alcune regole fondamentali e adottando i giusti comportamenti. È fondamentale trasmettere loro, attraverso una preliminare conoscenza tecnica del mezzo, le norme di comportamento sulla strada”.
Diversi gli argomenti trattati a scuola: sono state fornite indicazioni utili per la corretta gestione e manutenzione del mezzo, ma anche informazioni sul corretto modo di vestirsi. “Partendo dal consiglio di indossare il casco quale sistema di protezione abbiamo suggerito di indossare sempre, quando si circola in bici, un gilet catarifrangente”, aggiunge De Masi.
Non meno importante il ripasso delle norme della strada: “Abbiamo riepilogato le regole generali di comportamento per la sicurezza propria e di terzi, così come la segnaletica stradale orizzontale e verticale ricordando infine ai bambini di rendersi il più visibili possibile tramite un uso corretto delle luci, sia di giorno che di notte, e l’importanza di un abbigliamento adatto”.
L’attività di sicurezza stradale avviata dall’Aci nelle scuole proseguirà ancora con una lezione, sempre alla primaria di Confreria, agli inizi del mese di dicembre. Saranno coinvolte le classi terze e quarte con una lezione teorica sul modulo “A passo sicuro”; durante la lezione verranno illustrate alcune situazioni che un pedone si trova ad affrontare per strada, ponendo l’accento su quelle corrette e quelle da evitare.
L’attività di educazione stradale, promossa dall’Automobile Club Cuneo, ha visto in passato anche alcune ore di lezione presso i consultori familiari: personale addestrato ha insegnato alle future mamme il corretto trasporto dei loro figli in auto allacciati ai più comuni seggiolini.

Un momento della lezione in aula

Archivio immagini di Aci Cuneo

Written by Aci Cuneo

L’Automobile Club Cuneo nelle scuole ad insegnare agli alunni come si circola con la bicicletta

Tornano nelle scuole le lezioni di educazione stradale condotte dall’Automobile Club Cuneo. Nel pomeriggio di ieri, lunedì 27 novembre, 15 alunni della classe quinta della scuola primaria Anna Frank di Confreria, a Cuneo, hanno assistito ad una lezione sul corretto modo di circolare in sella alla bicicletta. La lezione, sul tema “2 ruote sicure” è stata tenuta dal direttore dell’Automobile Club di Cuneo, Giuseppe De Masi. Con “2 ruote sicure” l’Automobile Club Cuneo intende promuovere un uso responsabile della bicicletta come veicolo stradale con l’obiettivo di trasmettere, attraverso una preliminare conoscenza tecnica del mezzo, le norme di comportamento da tenere sulla strada per la sicurezza dei bambini e per quella degli altri.
“Crediamo sia necessario partire proprio dalle scuole per insegnare ai futuri automobilisti come devono comportarsi sulla strada – afferma Giuseppe De Masi, direttore dell’Automobile Club Cuneo -. Sono proprio i bambini ad utilizzare maggiormente la bicicletta negli spostamenti urbani: per questo è necessario che sappiano utilizzarla in sicurezza rispettando alcune regole fondamentali e adottando i giusti comportamenti. È fondamentale trasmettere loro, attraverso una preliminare conoscenza tecnica del mezzo, le norme di comportamento sulla strada”.
Diversi gli argomenti trattati a scuola: sono state fornite indicazioni utili per la corretta gestione e manutenzione del mezzo, ma anche informazioni sul corretto modo di vestirsi. “Partendo dal consiglio di indossare il casco quale sistema di protezione abbiamo suggerito di indossare sempre, quando si circola in bici, un gilet catarifrangente”, aggiunge De Masi.
Non meno importante il ripasso delle norme della strada: “Abbiamo riepilogato le regole generali di comportamento per la sicurezza propria e di terzi, così come la segnaletica stradale orizzontale e verticale ricordando infine ai bambini di rendersi il più visibili possibile tramite un uso corretto delle luci, sia di giorno che di notte, e l’importanza di un abbigliamento adatto”.
L’attività di sicurezza stradale avviata dall’Aci nelle scuole proseguirà ancora con una lezione, sempre alla primaria di Confreria, agli inizi del mese di dicembre. Saranno coinvolte le classi terze e quarte con una lezione teorica sul modulo “A passo sicuro”; durante la lezione verranno illustrate alcune situazioni che un pedone si trova ad affrontare per strada, ponendo l’accento su quelle corrette e quelle da evitare.
L’attività di educazione stradale, promossa dall’Automobile Club Cuneo, ha visto in passato anche alcune ore di lezione presso i consultori familiari: personale addestrato ha insegnato alle future mamme il corretto trasporto dei loro figli in auto allacciati ai più comuni seggiolini.

Un momento della lezione in aula

Archivio immagini di Aci Cuneo