Written by Bene Banca

Bene Banca si prepara all’assemblea annuale ordinaria 2017

Bene Banca

La sede di Bene Banca a Bene Vagienna

Bene Banca

La sede di Bene Banca a Bene Vagienna

Sabato 13 maggio alle ore 14, presso il Palazzetto dello Sport di Bene Vagienna, avrà luogo l’assemblea ordinaria dei soci di Bene Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna. L’ordine del giorno assembleare prevede, tra gli altri punti, l’approvazione del bilancio 2016, la delibera di adesione ad un gruppo bancario cooperativo in seguito alla riforma del credito cooperativo e il rinnovo delle cariche sociali: nello specifico l’elezione del Consiglio di amministrazione che sarà chiamato a guidare Bene Banca per il prossimo triennio, oltre alla votazione dei componenti del Collegio sindacale e del Collegio dei Provibiri.
“Siamo soddisfatti e sereni nel poter dire che arriviamo all’assemblea con un bilancio ampiamente positivo sotto tutti i profili e siamo orgogliosi del nostro operato – spiega Simone Barra, direttore generale di Bene Banca -. Per fare qualche esempio, nell’ultimo anno le concessioni creditizie sono cresciute a doppia cifra, la raccolta ha superato il miliardo di euro e, soprattutto, a partire dal 2014, anno dopo anno, i bilanci sono sempre stati positivi e hanno evidenziato una crescita costante degli utili. Questo trend positivo è inoltre confermato anche dai dati del primo trimestre 2017. Il bilancio 2016, in particolare, si è caratterizzato per la politica estremamente rigorosa messa in atto nella valutazione dei crediti deteriorati, che ha portato la Bene Banca ad avere, oggi, degli indici di copertura del credito anomalo tra i più elevati all’interno dell’intero panorama del sistema bcc. Il recupero della redditività ed un’attenta ed incisiva manovra di taglio dei costi sono stati altri 2 elementi caratterizzanti l’operato della nostra banca. L’ultimo dato positivo significativo che vogliamo ricordare è l’aumento dei conti correnti del 4%, a dimostrazione della fiducia del territorio nei confronti di Bene Banca”.
Per il rinnovo delle cariche sociali i soci del credito cooperativo benese saranno chiamati a scegliere tra due liste e un candidato singolo. La prima lista candida alla presidenza Elio Panero (imprenditore, titolare della Elpa Abrasivi Srl di Narzole, attuale vice presidente di Bene Banca), comprende altri quattro componenti dell’attuale Cda, tutti di Bene Vagienna (Claudia Borra, imprenditrice; Elia Dogliani, avvocato; Guglielmo Giriodi di Monastero, agente assicurativo; Marco Taricco, libero professionista di Bene Vagienna) e quattro nuovi candidati (Marco Ballatore, dottore commercialista di Centallo; Marco Garello, imprenditore di Saluzzo; Matteo Giaccardi, professionista di Bene Vagienna; Cristina Luciana Maria Pia Ginisio, avvocato di Saluzzo). La seconda lista candida alla presidenza Stefano Aragno (dottore commercialista di Genola) e alla carica di consigliere Silvia Sarotto (consulente del lavoro di Narzole), Niccolino Sagliocco (consulente tecnico di Cuneo), Giovanni Becchio (professionista di Centallo), Luciano Lanzillo (ex giudice di pace di Torino), Ezio Bruno (consulente aziendale di Pinerolo), Giovanni Bogetti (dottore commercialista di Venasca), Mauro Milanesio (artigiano edile di Bene Vagienna) e Sergio Zorniotti (architetto di Fossano). In ultima la candidatura singola di Riccardo Fotia (geometra di Orbassano).

Archivio immagini di Bene Banca

Written by Bene Banca

Bene Banca si prepara all’assemblea annuale ordinaria 2017

Bene Banca

La sede di Bene Banca a Bene Vagienna

Bene Banca

La sede di Bene Banca a Bene Vagienna

Sabato 13 maggio alle ore 14, presso il Palazzetto dello Sport di Bene Vagienna, avrà luogo l’assemblea ordinaria dei soci di Bene Banca Credito Cooperativo di Bene Vagienna. L’ordine del giorno assembleare prevede, tra gli altri punti, l’approvazione del bilancio 2016, la delibera di adesione ad un gruppo bancario cooperativo in seguito alla riforma del credito cooperativo e il rinnovo delle cariche sociali: nello specifico l’elezione del Consiglio di amministrazione che sarà chiamato a guidare Bene Banca per il prossimo triennio, oltre alla votazione dei componenti del Collegio sindacale e del Collegio dei Provibiri.
“Siamo soddisfatti e sereni nel poter dire che arriviamo all’assemblea con un bilancio ampiamente positivo sotto tutti i profili e siamo orgogliosi del nostro operato – spiega Simone Barra, direttore generale di Bene Banca -. Per fare qualche esempio, nell’ultimo anno le concessioni creditizie sono cresciute a doppia cifra, la raccolta ha superato il miliardo di euro e, soprattutto, a partire dal 2014, anno dopo anno, i bilanci sono sempre stati positivi e hanno evidenziato una crescita costante degli utili. Questo trend positivo è inoltre confermato anche dai dati del primo trimestre 2017. Il bilancio 2016, in particolare, si è caratterizzato per la politica estremamente rigorosa messa in atto nella valutazione dei crediti deteriorati, che ha portato la Bene Banca ad avere, oggi, degli indici di copertura del credito anomalo tra i più elevati all’interno dell’intero panorama del sistema bcc. Il recupero della redditività ed un’attenta ed incisiva manovra di taglio dei costi sono stati altri 2 elementi caratterizzanti l’operato della nostra banca. L’ultimo dato positivo significativo che vogliamo ricordare è l’aumento dei conti correnti del 4%, a dimostrazione della fiducia del territorio nei confronti di Bene Banca”.
Per il rinnovo delle cariche sociali i soci del credito cooperativo benese saranno chiamati a scegliere tra due liste e un candidato singolo. La prima lista candida alla presidenza Elio Panero (imprenditore, titolare della Elpa Abrasivi Srl di Narzole, attuale vice presidente di Bene Banca), comprende altri quattro componenti dell’attuale Cda, tutti di Bene Vagienna (Claudia Borra, imprenditrice; Elia Dogliani, avvocato; Guglielmo Giriodi di Monastero, agente assicurativo; Marco Taricco, libero professionista di Bene Vagienna) e quattro nuovi candidati (Marco Ballatore, dottore commercialista di Centallo; Marco Garello, imprenditore di Saluzzo; Matteo Giaccardi, professionista di Bene Vagienna; Cristina Luciana Maria Pia Ginisio, avvocato di Saluzzo). La seconda lista candida alla presidenza Stefano Aragno (dottore commercialista di Genola) e alla carica di consigliere Silvia Sarotto (consulente del lavoro di Narzole), Niccolino Sagliocco (consulente tecnico di Cuneo), Giovanni Becchio (professionista di Centallo), Luciano Lanzillo (ex giudice di pace di Torino), Ezio Bruno (consulente aziendale di Pinerolo), Giovanni Bogetti (dottore commercialista di Venasca), Mauro Milanesio (artigiano edile di Bene Vagienna) e Sergio Zorniotti (architetto di Fossano). In ultima la candidatura singola di Riccardo Fotia (geometra di Orbassano).

Archivio immagini di Bene Banca