Written by Cespec

Il teologo Pierangelo Sequeri parlerà di “Legami e Affetti” alla Summer School

Prosegue la nona edizione della Summer School del Cespec (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) dal titolo “Futuri. Immaginare il mondo di domani”. Intenso il programma di oggi – giovedì 15 settembre – con appuntamenti a Cuneo e ad Alba. Tra gli interventi, quello del noto teologo Pierangelo Sequeri, preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II. Per maggiori informazioni e per consultare il programma della manifestazione visitare il sito www.cespec.it o scrivere all’indirizzo e-mail info@cespec.it.
Stamattina dalle 9.30 presso la sede universitaria Ex-Mater Amabilis di Cuneo è in programma la prima sessione dedicata ai borsisti della Summer School che presenteranno i loro paper sul tema del futuro. Alle 15, sempre in università a Cuneo, quarta sessione sul tema “Legami e Affetti” con l’intervento del teologo Pierangelo Sequeri (presidente della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale) e dello psicologo Gian Sandro Lerda (Istituto di Psicologia individuale A.Adler di Cuneo). In serata, dalle 21, dibattito serale nel Salone d’Onore del Municipio di Cuneo sul tema della “Diversità”. Moderati da Roberto Franzini Tibaldeo (Universitè catholique de Louvain) interverranno Roma Kriaučiūnienė (Università di Vilnius) e Jelson Oliveira (Pontificia Universidade Católica do Paranà, Curitiba).

pierangelo sequeri

Il teologo Pierangelo Sequeri

Ad Alba è invece in programma un incontro declinato sul tema della “Responsabilità”. L’appuntamento si terrà alle 15 presso la Chiesa di San Giuseppe (Via Vernazza, 6) e avrà come ospiti Cinzia Mion (psicologa e formatrice) e Federico Zamengo (Università di Torino); moderatore sarà Dino Bosco (Alba Campus). Alba Campus, Alba Film Festival e Alba Music Festival hanno deciso di unire le proprie forze per arricchire l’evento con una serata artistica dal titolo “Il cinema verso nuovi mondi. La musica verso il futuro” che si terrà alle ore 21sempre presso la Chiesa di San Giuseppe. Nella prima parte della serata Pier Mario Mignone (Alba Film Festival) illustrerà come la cinematografia abbia sviluppato e declinato il tema della ricerca di un “altrove”, inteso come luogo dove poter migrare in futuro e realizzare nuove possibilità di esistenza. A seguire, concerto pianistico di Filippo Lerda con un repertorio volto ad esplorare compositori e opere che, nelle varie epoche, hanno creato significative innovazioni, divenute vie d’accesso alla modernità.
La Summer School 2016 è entrata nel vivo ieri con due sessioni, nella cornice del polo universitario di Savigliano, e un incontro serale: la sessione del mattino, dedicata al tema dell’innovazione, ha visto gli interventi di Silvano Tagliagambe (Università di Sassari) e Stephane Grumbach (INRIA, Paris). Al pomeriggio, la parola è invece poi passata a Ewa Nowak (Università di Poznan) e Cinzia Mion (psicologa e formatrice), per una riflessione su futuro ed educazione, al centro della quale ci sono state l’idea di ospitalità e la proposta di una filosofia intesa come pratica concreta e non come astratta teoria. Alla sera, presso l’Open Baladin di Cuneo, lo scrittore Marco Magnone e il cantautore Carlo Pestelli hanno infine dialogato sul tema del riscatto, alternando la lettura di brani della letteratura contemporanea all’esecuzione di canzoni “live”.

Archivio immagini di Cespec

Written by Cespec

Il teologo Pierangelo Sequeri parlerà di “Legami e Affetti” alla Summer School

Prosegue la nona edizione della Summer School del Cespec (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) dal titolo “Futuri. Immaginare il mondo di domani”. Intenso il programma di oggi – giovedì 15 settembre – con appuntamenti a Cuneo e ad Alba. Tra gli interventi, quello del noto teologo Pierangelo Sequeri, preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II. Per maggiori informazioni e per consultare il programma della manifestazione visitare il sito www.cespec.it o scrivere all’indirizzo e-mail info@cespec.it.
Stamattina dalle 9.30 presso la sede universitaria Ex-Mater Amabilis di Cuneo è in programma la prima sessione dedicata ai borsisti della Summer School che presenteranno i loro paper sul tema del futuro. Alle 15, sempre in università a Cuneo, quarta sessione sul tema “Legami e Affetti” con l’intervento del teologo Pierangelo Sequeri (presidente della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale) e dello psicologo Gian Sandro Lerda (Istituto di Psicologia individuale A.Adler di Cuneo). In serata, dalle 21, dibattito serale nel Salone d’Onore del Municipio di Cuneo sul tema della “Diversità”. Moderati da Roberto Franzini Tibaldeo (Universitè catholique de Louvain) interverranno Roma Kriaučiūnienė (Università di Vilnius) e Jelson Oliveira (Pontificia Universidade Católica do Paranà, Curitiba).

pierangelo sequeri

Il teologo Pierangelo Sequeri

Ad Alba è invece in programma un incontro declinato sul tema della “Responsabilità”. L’appuntamento si terrà alle 15 presso la Chiesa di San Giuseppe (Via Vernazza, 6) e avrà come ospiti Cinzia Mion (psicologa e formatrice) e Federico Zamengo (Università di Torino); moderatore sarà Dino Bosco (Alba Campus). Alba Campus, Alba Film Festival e Alba Music Festival hanno deciso di unire le proprie forze per arricchire l’evento con una serata artistica dal titolo “Il cinema verso nuovi mondi. La musica verso il futuro” che si terrà alle ore 21sempre presso la Chiesa di San Giuseppe. Nella prima parte della serata Pier Mario Mignone (Alba Film Festival) illustrerà come la cinematografia abbia sviluppato e declinato il tema della ricerca di un “altrove”, inteso come luogo dove poter migrare in futuro e realizzare nuove possibilità di esistenza. A seguire, concerto pianistico di Filippo Lerda con un repertorio volto ad esplorare compositori e opere che, nelle varie epoche, hanno creato significative innovazioni, divenute vie d’accesso alla modernità.
La Summer School 2016 è entrata nel vivo ieri con due sessioni, nella cornice del polo universitario di Savigliano, e un incontro serale: la sessione del mattino, dedicata al tema dell’innovazione, ha visto gli interventi di Silvano Tagliagambe (Università di Sassari) e Stephane Grumbach (INRIA, Paris). Al pomeriggio, la parola è invece poi passata a Ewa Nowak (Università di Poznan) e Cinzia Mion (psicologa e formatrice), per una riflessione su futuro ed educazione, al centro della quale ci sono state l’idea di ospitalità e la proposta di una filosofia intesa come pratica concreta e non come astratta teoria. Alla sera, presso l’Open Baladin di Cuneo, lo scrittore Marco Magnone e il cantautore Carlo Pestelli hanno infine dialogato sul tema del riscatto, alternando la lettura di brani della letteratura contemporanea all’esecuzione di canzoni “live”.

Archivio immagini di Cespec