Written by Banco Azzoaglio

Consegnata la XIII Borsa di studio Intercultura sostenuta dal Banco Azzoaglio di Ceva

 

Da sinistra: Giulia Cileni Nepis, Erica Azzoaglio, Antonella Germini e Claudia Chiaperotti

Entusiasmo e occhi lucidi per la consegna della XIII Borsa di studio Interlucultura onlus sostenuta dal Banco Azzoaglio di Ceva. La sedicenne Giulia Cilleni Nepis di Marsaglia ha ricevuto giovedì scorso – 24 maggio, ndr – nella sala Conferenze Paolo Azzoaglio di Ceva, l’attestato ufficiale per frequentare il quarto anno delle scuole superiori negli Stati Uniti. Erano presenti anche la sua famiglia, i compagni di scuola e i rappresentati del “Baruffi di Ceva”.
“Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa e l’emozione, soprattutto quando vado a scuola a comunicare il nome del vincitore, è davvero tanta: ricordo la telefonata di Giulia alla mamma e il suo grido di gioia – ha spiegato Erica Azzoaglio, amministratrice del Banco -. Sono certa che sarà un’esperienza bella e profonda, utile per lei ma anche per la nostra comunità che, in questi anni, si è arricchita grazie alle esperienze fatte all’estero dai ragazzi che hanno vinto le borse di studio di Intercultura onlus. Questi giovani, disposti a confrontarsi e a fare esperienze nuove, sono la nostra speranza per un futuro migliore per tutto il Paese”.
“Sono felice di intraprendere questa avventura unica – ha detto Giulia Cileni Nepis -. Grazie al Banco Azzoaglio, a Intercultura onlus, alla scuola e alla mia famiglia che mi ha sempre incoraggiata”.
“Sono molti i ragazzi che, i questi anni grazie al Banco Azzoaglio, hanno potuto vivere questa esperienza – ha raccontato Claudia Chiaperotti, responsabile raccolta fondi Intercultura onlus -. Andare dall’altra parte del mondo è scomodo, ma è l’unico modo per imparare, oltre che la lingua, a mettersi in gioco e a superare le difficoltà. Quando tornano a casa niente sembrerà loro impossibile e avranno voglia di aiutare la propria comunità a migliorarsi e a crescere”.
“Grazie al Banco Azzoaglio, quella che sta vivendo in questi anni la nostra scuola è un’opportunità unica – ha aggiunto Antonella Germini, dirigente scolastico dell’IIS Baruffi di Ceva -. Il rientro in classe per il quinto anno, che spesso spaventa chi parte, non è mai stato un problema nella nostra scuola: l’anno vissuto in America non è un anno perso, ma un anno guadagnato”.
Durante la consegna dell’attestato ufficiale alla vincitrice della XIII Borsa di studio Intercultura onlus, da Ceva Erica Azzoaglio si è collegata, via Skype, con Zakaria Rahimi, il vincitore della XII Borsa.“Qui mi sono creato una ‘nuova vita’ e, con la partenza che si avvicina, una parte di me vuole tornare in Italia dalla mia famiglia e dai miei amici e una parte vorrebbe rimanere qui, perché mi trovo davvero bene – ha raccontato -. All’inizio ci sono un po’ di difficoltà con la lingua ma poi migliora subito. Qui si ha l’opportunità di conoscere ragazzi da tutto il mondo, scoprire cose nuove e imparare molto e, alla fine, ti porti tutto in Italia”.

Archivio immagini di Banco Azzoaglio

Written by Banco Azzoaglio

Consegnata la XIII Borsa di studio Intercultura sostenuta dal Banco Azzoaglio di Ceva

 

Da sinistra: Giulia Cileni Nepis, Erica Azzoaglio, Antonella Germini e Claudia Chiaperotti

Entusiasmo e occhi lucidi per la consegna della XIII Borsa di studio Interlucultura onlus sostenuta dal Banco Azzoaglio di Ceva. La sedicenne Giulia Cilleni Nepis di Marsaglia ha ricevuto giovedì scorso – 24 maggio, ndr – nella sala Conferenze Paolo Azzoaglio di Ceva, l’attestato ufficiale per frequentare il quarto anno delle scuole superiori negli Stati Uniti. Erano presenti anche la sua famiglia, i compagni di scuola e i rappresentati del “Baruffi di Ceva”.
“Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa e l’emozione, soprattutto quando vado a scuola a comunicare il nome del vincitore, è davvero tanta: ricordo la telefonata di Giulia alla mamma e il suo grido di gioia – ha spiegato Erica Azzoaglio, amministratrice del Banco -. Sono certa che sarà un’esperienza bella e profonda, utile per lei ma anche per la nostra comunità che, in questi anni, si è arricchita grazie alle esperienze fatte all’estero dai ragazzi che hanno vinto le borse di studio di Intercultura onlus. Questi giovani, disposti a confrontarsi e a fare esperienze nuove, sono la nostra speranza per un futuro migliore per tutto il Paese”.
“Sono felice di intraprendere questa avventura unica – ha detto Giulia Cileni Nepis -. Grazie al Banco Azzoaglio, a Intercultura onlus, alla scuola e alla mia famiglia che mi ha sempre incoraggiata”.
“Sono molti i ragazzi che, i questi anni grazie al Banco Azzoaglio, hanno potuto vivere questa esperienza – ha raccontato Claudia Chiaperotti, responsabile raccolta fondi Intercultura onlus -. Andare dall’altra parte del mondo è scomodo, ma è l’unico modo per imparare, oltre che la lingua, a mettersi in gioco e a superare le difficoltà. Quando tornano a casa niente sembrerà loro impossibile e avranno voglia di aiutare la propria comunità a migliorarsi e a crescere”.
“Grazie al Banco Azzoaglio, quella che sta vivendo in questi anni la nostra scuola è un’opportunità unica – ha aggiunto Antonella Germini, dirigente scolastico dell’IIS Baruffi di Ceva -. Il rientro in classe per il quinto anno, che spesso spaventa chi parte, non è mai stato un problema nella nostra scuola: l’anno vissuto in America non è un anno perso, ma un anno guadagnato”.
Durante la consegna dell’attestato ufficiale alla vincitrice della XIII Borsa di studio Intercultura onlus, da Ceva Erica Azzoaglio si è collegata, via Skype, con Zakaria Rahimi, il vincitore della XII Borsa.“Qui mi sono creato una ‘nuova vita’ e, con la partenza che si avvicina, una parte di me vuole tornare in Italia dalla mia famiglia e dai miei amici e una parte vorrebbe rimanere qui, perché mi trovo davvero bene – ha raccontato -. All’inizio ci sono un po’ di difficoltà con la lingua ma poi migliora subito. Qui si ha l’opportunità di conoscere ragazzi da tutto il mondo, scoprire cose nuove e imparare molto e, alla fine, ti porti tutto in Italia”.

Archivio immagini di Banco Azzoaglio