Written by Gruppo Marengo

Brevetto europeo e prime installazioni sperimentali casalinghe per Aspec Home

Massimo Marengo mostra l’interfaccia di controllo touch di Aspec Home

Massimo Marengo mostra l’interfaccia di controllo touch di Aspec Home

Dopo una meticolosa fase di test invernali, con la nuova stagione è stato installato ed è entrato in funzione in via sperimentale in alcune abitazioni private dell’Albese e dell’Astigiano, “Aspec Home”, l’innovativo sistema di risparmio energetico appositamente studiato e ingegnerizzato per la casa derivato da “Aspec Industry”, brevetto già adottato con successo da alcune grandi aziende italiane (Gai, Maina, Ferrero Mangimi, Novi-Elah-Dufour, etc.). Proprio nei giorni scorsi, inoltre, nel quartier generale del Gruppo Marengo di Alba è arrivata da Monaco di Baviera la notizia dell’accettazione da parte dell’European Patent Officedella domanda di brevetto europeo per “Aspec Home”, depositata nel dicembre 2016. Il nuovo brevetto (Application Number: EP 17 20 7858.6) rilasciato il 25 aprile scorso, si aggiunge a quello già ottenuto per “Aspec Industry” e riguarda lo “sfruttamento di un impianto fotovoltaico accoppiato ad un impianto di condizionamento d’aria con caldaia ad acqua o con pompa di calore”.
“Con Aspec Home diamo pieno compimento al superamento della domotica, ma anche dei tanto reclamizzati sistemi chimici di accumulo dell’energia al piombo o al litio, varando la prima casa completamente autogestita, almeno a livello energetico, da un’intelligenza artificiale – spiega Massimo Marengo, presidente del Gruppo Marengo di Alba -. Aspec Home è un sistema automatico di produzione e controllo efficiente dell’energia, progettato e sviluppato per massimizzare il livello di efficienza energetica in tutti gli edifici residenziali e commerciali e basato sull’integrazione di tre diverse fonti energetiche: la caldaia, la pompa di calore e il fotovoltaico. L’obiettivo principale del sistema è il risparmio energetico, che raggiunge sfruttando al massimo il potenziale dell’energia solare per alimentare la climatizzazione degli ambienti e i carichi elettrici (lavatrice, lavastoviglie etc.) in presenza di sole e di energia, in modo automatico ed intelligente”.
Aspec sta per “Albasystem Power Energy Control”, dove Albasystem è la divisione energetica del Gruppo Marengo, presente sul mercato da più di 50 anni. La versione casalinga derivata dal brevetto industriale ne fa proprie le caratteristiche principali modificate ed applicate alle situazioni ordinarie delle abitazioni e delle piccole attività, dove normalmente è presente un sistema di riscaldamento a termosifoni con caldaia o magari un impianto fotovoltaico incentivato con il vecchio conto energia, che però non è efficiente in quanto viene ceduta in rete gran parte dell’energia prodotta.
“Alla base della nostra ricerca su Aspec – conclude Marengo – c’è la consapevolezza che non basta avere fonti energetiche rinnovabili, alternative o di ultima generazione per aver garantito il risparmio in bolletta. La vera carta vincente è proprio quella di evitare di sprecare (non servendosene) o di perdere (restituendola alla rete) l’energia prodotta disponibile. Aspec Home è in grado di effettuare in ogni momento un’analisi energetica gratuita e proporre la soluzione secondo lei migliore energeticamente atta a soddisfare le condizioni di utilizzo e comfort richieste dal cliente, operando autonomamente, in maniera completamente automatica e indipendente, la scelta più conveniente per il portafoglio e più sostenibile per l’ambiente”.
Aspec Home sarà distribuito e installato direttamente da Albasystem nell’Albese, mentre al di fuori di tale area geografica verrà proposto da una rete, in via di costruzione, di installatori professionali e qualificati che avranno in concessione il sistema brevettato.

Archivio immagini di Gruppo Marengo

Written by Gruppo Marengo

Brevetto europeo e prime installazioni sperimentali casalinghe per Aspec Home

Massimo Marengo mostra l’interfaccia di controllo touch di Aspec Home

Massimo Marengo mostra l’interfaccia di controllo touch di Aspec Home

Dopo una meticolosa fase di test invernali, con la nuova stagione è stato installato ed è entrato in funzione in via sperimentale in alcune abitazioni private dell’Albese e dell’Astigiano, “Aspec Home”, l’innovativo sistema di risparmio energetico appositamente studiato e ingegnerizzato per la casa derivato da “Aspec Industry”, brevetto già adottato con successo da alcune grandi aziende italiane (Gai, Maina, Ferrero Mangimi, Novi-Elah-Dufour, etc.). Proprio nei giorni scorsi, inoltre, nel quartier generale del Gruppo Marengo di Alba è arrivata da Monaco di Baviera la notizia dell’accettazione da parte dell’European Patent Officedella domanda di brevetto europeo per “Aspec Home”, depositata nel dicembre 2016. Il nuovo brevetto (Application Number: EP 17 20 7858.6) rilasciato il 25 aprile scorso, si aggiunge a quello già ottenuto per “Aspec Industry” e riguarda lo “sfruttamento di un impianto fotovoltaico accoppiato ad un impianto di condizionamento d’aria con caldaia ad acqua o con pompa di calore”.
“Con Aspec Home diamo pieno compimento al superamento della domotica, ma anche dei tanto reclamizzati sistemi chimici di accumulo dell’energia al piombo o al litio, varando la prima casa completamente autogestita, almeno a livello energetico, da un’intelligenza artificiale – spiega Massimo Marengo, presidente del Gruppo Marengo di Alba -. Aspec Home è un sistema automatico di produzione e controllo efficiente dell’energia, progettato e sviluppato per massimizzare il livello di efficienza energetica in tutti gli edifici residenziali e commerciali e basato sull’integrazione di tre diverse fonti energetiche: la caldaia, la pompa di calore e il fotovoltaico. L’obiettivo principale del sistema è il risparmio energetico, che raggiunge sfruttando al massimo il potenziale dell’energia solare per alimentare la climatizzazione degli ambienti e i carichi elettrici (lavatrice, lavastoviglie etc.) in presenza di sole e di energia, in modo automatico ed intelligente”.
Aspec sta per “Albasystem Power Energy Control”, dove Albasystem è la divisione energetica del Gruppo Marengo, presente sul mercato da più di 50 anni. La versione casalinga derivata dal brevetto industriale ne fa proprie le caratteristiche principali modificate ed applicate alle situazioni ordinarie delle abitazioni e delle piccole attività, dove normalmente è presente un sistema di riscaldamento a termosifoni con caldaia o magari un impianto fotovoltaico incentivato con il vecchio conto energia, che però non è efficiente in quanto viene ceduta in rete gran parte dell’energia prodotta.
“Alla base della nostra ricerca su Aspec – conclude Marengo – c’è la consapevolezza che non basta avere fonti energetiche rinnovabili, alternative o di ultima generazione per aver garantito il risparmio in bolletta. La vera carta vincente è proprio quella di evitare di sprecare (non servendosene) o di perdere (restituendola alla rete) l’energia prodotta disponibile. Aspec Home è in grado di effettuare in ogni momento un’analisi energetica gratuita e proporre la soluzione secondo lei migliore energeticamente atta a soddisfare le condizioni di utilizzo e comfort richieste dal cliente, operando autonomamente, in maniera completamente automatica e indipendente, la scelta più conveniente per il portafoglio e più sostenibile per l’ambiente”.
Aspec Home sarà distribuito e installato direttamente da Albasystem nell’Albese, mentre al di fuori di tale area geografica verrà proposto da una rete, in via di costruzione, di installatori professionali e qualificati che avranno in concessione il sistema brevettato.

Archivio immagini di Gruppo Marengo