Written by Gruppo Marengo

Il brevetto Aspec Industry esce dalla Granda e apre la strada ad Aspec Home

La presentazione di Aspec Industry presso la Gai Spa di Ceresole d’Alba del giugno scorso

La presentazione di Aspec Industry presso la Gai Spa di Ceresole d’Alba nel giugno scorso

Importanti novità per il Gruppo Marengo di Alba sul fronte Aspec Industry, l’innovativo sistema di produzione, controllo e gestione completamente autonoma dell’energia tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale già adottato da diverse aziende della provincia di Cuneo, tra cui la Gai Macchine Imbottigliatrici Spa di Ceresole d’Alba, la Maina Panettoni Spa di Fossano e la F.lli Rivoira Spa di Verzuolo. Oltre ad aver ricevuto la notizia ufficiale della pubblicazione del brevetto, infatti, l’azienda albese ha avviato con successo la pratica per brevettare un sistema analogo ad uso domestico (Aspec Home). Nel mentre l’interesse per Aspec Industry ha ormai oltrepassato i confini della provincia di Cuneo, come dimostrano gli inviti ricevuti dall’azienda per presentare l’innovativo sistema a Firenze, Varese e Mantova, a conferma della bontà dell’invenzione.
Il 6 settembre, infatti, è arrivato all’azienda dall’Ufficio Brevetti Europeo il responso di verifica positivo sulla brevettabilità di Aspec Home, un sistema di produzione, controllo e gestione completamente autonoma dell’energia tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale a misura di casa unico nel suo genere, progetto su cui Albasystem, divisione del Gruppo Marengo, sta lavorando già dal 2016 e la cui applicabilità sembra ormai essere in dirittura d’arrivo.
Il 29 settembre, invece, l’azienda è stata ospite di un convegno sull’Industria 4.0 applicata all’energia organizzato da Confindustria Firenze presso la sua sede, nel corso del quale è stato presentato Aspec Industry e le sue applicazioni. Nelle prossime settimane è stata invitata a presentare il sistema nel corso di altri eventi in programma a Mantova e Varese.
Lo scorso 1° ottobre, infine, è stato ufficialmente pubblicato dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico il Brevetto N. 1429332 per invenzioni industriali depositato il 31 marzo 2015, a certificazione dell’unicità e dell’inimitabilità di Aspec Industry.
“Siamo contenti che dell’attenzione che sta riscuotendo Aspec Industry – spiega Massimo Marengo, amministratore delegato del Gruppo Marengo -, sia sul territiorio che in altre regioni italiane. Fin dall’inizio abbiamo pensato che si trattava di un sistema innovativo e vincente, ma il fatto che adesso in tanti siano interessati a saperne di più ce ne dà la conferma. Ma questo è per noi un momento particolarmente fecondo perché speriamo di poter rendere al più presto operativo la versione casalinga di Aspec Industry, che abbiamo chiamato Aspec Home. Il principio su cui è stato costruito è lo stesso, ora stiamo lavorando per ottimizzare l’interfaccia utente e la fruibilità, in quanto naturalmente le esigenze di un’azienda sono diverse da quelle di un’abitazione. Contiamo di essere pronti per portarlo nelle case entro la fine dell’anno”.

Archivio immagini di Gruppo Marengo

Written by Gruppo Marengo

Il brevetto Aspec Industry esce dalla Granda e apre la strada ad Aspec Home

La presentazione di Aspec Industry presso la Gai Spa di Ceresole d’Alba del giugno scorso

La presentazione di Aspec Industry presso la Gai Spa di Ceresole d’Alba nel giugno scorso

Importanti novità per il Gruppo Marengo di Alba sul fronte Aspec Industry, l’innovativo sistema di produzione, controllo e gestione completamente autonoma dell’energia tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale già adottato da diverse aziende della provincia di Cuneo, tra cui la Gai Macchine Imbottigliatrici Spa di Ceresole d’Alba, la Maina Panettoni Spa di Fossano e la F.lli Rivoira Spa di Verzuolo. Oltre ad aver ricevuto la notizia ufficiale della pubblicazione del brevetto, infatti, l’azienda albese ha avviato con successo la pratica per brevettare un sistema analogo ad uso domestico (Aspec Home). Nel mentre l’interesse per Aspec Industry ha ormai oltrepassato i confini della provincia di Cuneo, come dimostrano gli inviti ricevuti dall’azienda per presentare l’innovativo sistema a Firenze, Varese e Mantova, a conferma della bontà dell’invenzione.
Il 6 settembre, infatti, è arrivato all’azienda dall’Ufficio Brevetti Europeo il responso di verifica positivo sulla brevettabilità di Aspec Home, un sistema di produzione, controllo e gestione completamente autonoma dell’energia tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale a misura di casa unico nel suo genere, progetto su cui Albasystem, divisione del Gruppo Marengo, sta lavorando già dal 2016 e la cui applicabilità sembra ormai essere in dirittura d’arrivo.
Il 29 settembre, invece, l’azienda è stata ospite di un convegno sull’Industria 4.0 applicata all’energia organizzato da Confindustria Firenze presso la sua sede, nel corso del quale è stato presentato Aspec Industry e le sue applicazioni. Nelle prossime settimane è stata invitata a presentare il sistema nel corso di altri eventi in programma a Mantova e Varese.
Lo scorso 1° ottobre, infine, è stato ufficialmente pubblicato dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico il Brevetto N. 1429332 per invenzioni industriali depositato il 31 marzo 2015, a certificazione dell’unicità e dell’inimitabilità di Aspec Industry.
“Siamo contenti che dell’attenzione che sta riscuotendo Aspec Industry – spiega Massimo Marengo, amministratore delegato del Gruppo Marengo -, sia sul territiorio che in altre regioni italiane. Fin dall’inizio abbiamo pensato che si trattava di un sistema innovativo e vincente, ma il fatto che adesso in tanti siano interessati a saperne di più ce ne dà la conferma. Ma questo è per noi un momento particolarmente fecondo perché speriamo di poter rendere al più presto operativo la versione casalinga di Aspec Industry, che abbiamo chiamato Aspec Home. Il principio su cui è stato costruito è lo stesso, ora stiamo lavorando per ottimizzare l’interfaccia utente e la fruibilità, in quanto naturalmente le esigenze di un’azienda sono diverse da quelle di un’abitazione. Contiamo di essere pronti per portarlo nelle case entro la fine dell’anno”.

Archivio immagini di Gruppo Marengo