Written by Confindustria Cuneo

Franco Biraghi: finalmente una Decisione di buon senso in nome del bene comune, "spiace per la posizione di Limone”

Il presidente di Confindustria Cuneo, Franco Biraghi, plaude alla decisione presa dal tavolo riunito in Prefettura di approvare la chiusura del tunnel del Tenda per 5 settimane consecutive a partire dal 11 aprile in modo da permettere all’impresa costruttrice e all’Anas di predisporre più velocemente i by-pass di collegamento tra la vecchia e la nuova galleria, consentendo così di abbreviare di un anno i tempi di realizzazione dell’opera, recuperando parte del ritardo accumulato finora.
“Siamo lieti che finalmente si sia deciso, con la sola opposizione del Comune di Limone Piemonte, di chiudere per un intero mese la galleria e consentire così una rapida prosecuzione dei lavori – commenta il numero uno degli industriali della provincia di Cuneo -. È una soluzione che Confindustria Cuneo auspicava da mesi e che aveva già portato al tavolo svoltosi in Prefettura, ma che solo ora è stata capita. Ora siamo felici che tutte le categorie si siano schierate a favore di questa decisione, che farà risparmiare tempo e denaro, consentendo di abbreviare i tempi di consegna di almeno un anno”.
“Incomprensibile invece la posizione del Comune di Limone Piemonte – continua Biraghi -, che subirà pochissimi disagi, molti meno di quanti ne sopporteranno le attività produttive e i trasportatori visto che la chiusura si effettuerà in un periodo in cui non c’è turismo. Questa decisione permetterà di eliminare le chiusure notturne con un notevole vantaggio per le attività turistiche di tutta la vallata. Un ringraziamento va al capo compartimento dell’Anas, Valter Bortolan, che si è prestato da subito per trovare la soluzione più di buon senso per tutti: quando ci sono dirigenti che pensano al bene comune, la pubblica amministrazione funziona bene”.

Archivio immagini di Confindustria Cuneo

Written by Confindustria Cuneo

Franco Biraghi: finalmente una Decisione di buon senso in nome del bene comune, "spiace per la posizione di Limone”

Il presidente di Confindustria Cuneo, Franco Biraghi, plaude alla decisione presa dal tavolo riunito in Prefettura di approvare la chiusura del tunnel del Tenda per 5 settimane consecutive a partire dal 11 aprile in modo da permettere all’impresa costruttrice e all’Anas di predisporre più velocemente i by-pass di collegamento tra la vecchia e la nuova galleria, consentendo così di abbreviare di un anno i tempi di realizzazione dell’opera, recuperando parte del ritardo accumulato finora.
“Siamo lieti che finalmente si sia deciso, con la sola opposizione del Comune di Limone Piemonte, di chiudere per un intero mese la galleria e consentire così una rapida prosecuzione dei lavori – commenta il numero uno degli industriali della provincia di Cuneo -. È una soluzione che Confindustria Cuneo auspicava da mesi e che aveva già portato al tavolo svoltosi in Prefettura, ma che solo ora è stata capita. Ora siamo felici che tutte le categorie si siano schierate a favore di questa decisione, che farà risparmiare tempo e denaro, consentendo di abbreviare i tempi di consegna di almeno un anno”.
“Incomprensibile invece la posizione del Comune di Limone Piemonte – continua Biraghi -, che subirà pochissimi disagi, molti meno di quanti ne sopporteranno le attività produttive e i trasportatori visto che la chiusura si effettuerà in un periodo in cui non c’è turismo. Questa decisione permetterà di eliminare le chiusure notturne con un notevole vantaggio per le attività turistiche di tutta la vallata. Un ringraziamento va al capo compartimento dell’Anas, Valter Bortolan, che si è prestato da subito per trovare la soluzione più di buon senso per tutti: quando ci sono dirigenti che pensano al bene comune, la pubblica amministrazione funziona bene”.

Archivio immagini di Confindustria Cuneo