Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Inaugurato all’ospedale di Mondovì un ecografo acquistato con il contributo della Fondazione della Bcc Pianfei-Rocca

Simbolico taglio del nastro sabato 1° febbraio nel reparto di Chirurgia del nosocomio

Foto di gruppo con il nuovo prezioso ecografo donato dalla Fondazione BCC Pianfei-Rocca de’ Baldi

Una folta rappresentanza del Consiglio di amministrazione della Fondazione della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi ha preso parte oggi – sabato 1° febbraio – all’inaugurazione di un ecografo Philips modello ‘InnoSight’ nel reparto di Chirurgia dell’ospedale “Regina Montis Regalis” di Mondovì. La Fondazione della Bcc Pianfei-Rocca de’ Baldi ha finanziato completamente l’acquisto stanziando l’intera somma di circa 13mila euro necessari all’acquisto del prezioso macchinario.

“La vicinanza al territorio ed alla sua popolazione è uno dei principi fondanti sui quali si basa la nostra attività – commenta Gino Bianchessi, presidente della Fondazione Bcc Pianfei-Rocca de’ Baldi – ed in virtù della quale nascono idee e iniziative come questa. Poter supportare concretamente l’attività di un reparto chiave come quello chirurgico di un ospedale così vicino a noi come è il presidio monregalese è motivo di grande soddisfazione. La tecnologia può rappresentare un aiuto di straordinaria importanza in ambito medico perciò siamo fortemente orgogliosi di poter fornire il nostro piccolo contributo in tal senso. Si tratta di un’iniziativa che riteniamo abbia una fortissima valenza sociale e che dunque non abbiamo avuto alcuna esitazione a sposare e a portare avanti con grande convinzione”.

L’ecografo donato è un vero proprio gioiello tecnologico grazie al suo sistema ad ultrasuoni tablet-like multi-touch che segna un nuovo termine di confronto in tema di mobilità, connettività ed immediatezza d’uso. Portatile, di ultimissima generazione, completamente digitale, è basato su piattaforma ibrida ad elevate prestazioni con soluzioni tecnologiche che lo rendono unico nel panorama ecografico nel suo segmento di prodotto. Del valore complessivo di circa 13 mila euro, sarà prevalentemente utilizzato per l’impianto dei cateteri venosi per pazienti sottoposti a terapia endovenosa prolungata. L’attività dell’ambulatorio è stata avviata, con piccoli numeri, una decina di anni fa. Nel 2019 hanno usufruito di interventi per accessi venosi eco guidati circa 700 pazienti, tra ricoverati ed esterni. Del gruppo di lavoro fanno parte Paolo Guffanti, medico della chirurgia generale, Agnese Pizzorno, infermiera responsabile, Rita Tenio e altri due infermieri. Il risultato della donazione si può sintetizzare così: più comfort, meno costi e tempi di attesa. Il posizionamento del catetere avviene in ambulatorio, in alcuni casi in sala operatoria. Ora è possibile anche al letto del paziente.

Salvatore Brugaletta,direttore generale dell’Asl CN1: “Sono sempre piacevolmente sorpreso dalla vicinanza di Enti e Istituzioni, ma anche di singoli cittadini, ai loro ospedali. A Mondovì c’è una positiva gara di solidarietà per aiutarci a mantenere alto il livello delle dotazioni tecnologiche dei vari reparti e servizi e la qualità delle prestazioni. Oggi la Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de’ Baldi ci onora della sua attenzione, con una donazione importante della quale noi e la comunità territoriale le siamo grati”.

Maurizio Ippoliti, dirigente medico della Chirurgia generale del Regina Montis Regalis:“È una donazione gradita che conferma la stima e la vicinanza delle Fondazioni e delle Istituzioni del territorio alla nostra Asl. Abbiamo ricevuto un ecografo portatile di ultima generazione, utile per rispondere alle esigenze di pazienti fragili, non solo anziani, soprattutto oncologici che, grazie a tale apparecchiatura, possono ricevere le cure necessarie al letto evitando lunghe attese e trasferimenti di reparto”.

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Inaugurato all’ospedale di Mondovì un ecografo acquistato con il contributo della Fondazione della Bcc Pianfei-Rocca

Simbolico taglio del nastro sabato 1° febbraio nel reparto di Chirurgia del nosocomio

Foto di gruppo con il nuovo prezioso ecografo donato dalla Fondazione BCC Pianfei-Rocca de’ Baldi

Una folta rappresentanza del Consiglio di amministrazione della Fondazione della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi ha preso parte oggi – sabato 1° febbraio – all’inaugurazione di un ecografo Philips modello ‘InnoSight’ nel reparto di Chirurgia dell’ospedale “Regina Montis Regalis” di Mondovì. La Fondazione della Bcc Pianfei-Rocca de’ Baldi ha finanziato completamente l’acquisto stanziando l’intera somma di circa 13mila euro necessari all’acquisto del prezioso macchinario.

“La vicinanza al territorio ed alla sua popolazione è uno dei principi fondanti sui quali si basa la nostra attività – commenta Gino Bianchessi, presidente della Fondazione Bcc Pianfei-Rocca de’ Baldi – ed in virtù della quale nascono idee e iniziative come questa. Poter supportare concretamente l’attività di un reparto chiave come quello chirurgico di un ospedale così vicino a noi come è il presidio monregalese è motivo di grande soddisfazione. La tecnologia può rappresentare un aiuto di straordinaria importanza in ambito medico perciò siamo fortemente orgogliosi di poter fornire il nostro piccolo contributo in tal senso. Si tratta di un’iniziativa che riteniamo abbia una fortissima valenza sociale e che dunque non abbiamo avuto alcuna esitazione a sposare e a portare avanti con grande convinzione”.

L’ecografo donato è un vero proprio gioiello tecnologico grazie al suo sistema ad ultrasuoni tablet-like multi-touch che segna un nuovo termine di confronto in tema di mobilità, connettività ed immediatezza d’uso. Portatile, di ultimissima generazione, completamente digitale, è basato su piattaforma ibrida ad elevate prestazioni con soluzioni tecnologiche che lo rendono unico nel panorama ecografico nel suo segmento di prodotto. Del valore complessivo di circa 13 mila euro, sarà prevalentemente utilizzato per l’impianto dei cateteri venosi per pazienti sottoposti a terapia endovenosa prolungata. L’attività dell’ambulatorio è stata avviata, con piccoli numeri, una decina di anni fa. Nel 2019 hanno usufruito di interventi per accessi venosi eco guidati circa 700 pazienti, tra ricoverati ed esterni. Del gruppo di lavoro fanno parte Paolo Guffanti, medico della chirurgia generale, Agnese Pizzorno, infermiera responsabile, Rita Tenio e altri due infermieri. Il risultato della donazione si può sintetizzare così: più comfort, meno costi e tempi di attesa. Il posizionamento del catetere avviene in ambulatorio, in alcuni casi in sala operatoria. Ora è possibile anche al letto del paziente.

Salvatore Brugaletta,direttore generale dell’Asl CN1: “Sono sempre piacevolmente sorpreso dalla vicinanza di Enti e Istituzioni, ma anche di singoli cittadini, ai loro ospedali. A Mondovì c’è una positiva gara di solidarietà per aiutarci a mantenere alto il livello delle dotazioni tecnologiche dei vari reparti e servizi e la qualità delle prestazioni. Oggi la Fondazione del Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de’ Baldi ci onora della sua attenzione, con una donazione importante della quale noi e la comunità territoriale le siamo grati”.

Maurizio Ippoliti, dirigente medico della Chirurgia generale del Regina Montis Regalis:“È una donazione gradita che conferma la stima e la vicinanza delle Fondazioni e delle Istituzioni del territorio alla nostra Asl. Abbiamo ricevuto un ecografo portatile di ultima generazione, utile per rispondere alle esigenze di pazienti fragili, non solo anziani, soprattutto oncologici che, grazie a tale apparecchiatura, possono ricevere le cure necessarie al letto evitando lunghe attese e trasferimenti di reparto”.

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi