Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

La Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi ha consigliato come si deve investire per favorire la salute del pianeta

Un momengto dell’incontro andato in scena al castello di Rocca de’ Baldi

“Investiamo per un mondo migliore: perché le nostre scelte di investimento e di consumo potranno avere conseguenze sul mondo di domani”. Si è parlato di questo nel corso dell’incontro organizzato giovedì 9 maggio dalla Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi in collaborazione con Cassa Centrale Banca e Amundi Asset Management presso il Castello di Rocca de’ Baldi. Dopo l’apertura lavori affidata ad Alfonso Porfido, responsabile Area Finanza della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi, sono intervenuti: Gianluca Filippi e Alessio Rossin (Cassa Centrale Banca), Giordano Beani (Amundi Asset Management), Stefano Caserini (Climatologo e docente del Politecnico di Milano).
 “Il 2019 si sta manifestando denso di impegni per governi, imprese e investitori di tutto il pianeta sul fronte del contrasto agli effetti negativi del cambiamento climatico – afferma Giovanni Salvagno, presidente del Comitato Esecutivo della BCC -. Secondo recenti rapporti di organizzazioni internazionali e centri di ricerca, l’anno appena trascorso ha fatto registrare record negativi in termini di emissioni di gas a effetto serra, dipingendo scenari tutt’altro che rassicuranti per il futuro se decisori politici e attori economici non invertiranno la rotta con l’urgenza di cambiamenti drastici a tutti i livelli della società”.
“Gli investitori istituzionali – e non solo – sono sempre più consapevoli dei potenziali rischi associati al climate change ed è per questo che si ricorre sempre più spesso alla strategia SRI, dialogando con le società investite e votando alle assemblee degli azionisti con l’obiettivo di influenzarne le politiche di sostenibilità – hanno messo in luce gli organizzatori -. Tali azioni si concentrano in particolar modo sul settore energetico, incoraggiando le società ad abbandonare gli investimenti in combustibili fossili per favorire le fonti rinnovabili e la riqualificazione dei processi produttivi”.
L’investimento sostenibile e responsabile – macro tema da cui ha preso spunto l’evento – mira a creare valore per l’investitore e per la società nel suo complesso attraverso una strategia di investimento orientata al medio-lungo periodo che, nella valutazione di imprese e istituzioni, integra l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo.
Nel corso della serata è stato illustrato come possono essere declinati, secondo varie strategie, gli investimenti sostenibili e responsabili, ognuna delle quali contraddistinta da specifici obiettivi e metodologie.
SCARICA COMUNICATO IN WORD E FOTO

Un momengto dell’incontro andato in scena al castello di Rocca de’ Baldi

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

La Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi ha consigliato come si deve investire per favorire la salute del pianeta

Un momengto dell’incontro andato in scena al castello di Rocca de’ Baldi

“Investiamo per un mondo migliore: perché le nostre scelte di investimento e di consumo potranno avere conseguenze sul mondo di domani”. Si è parlato di questo nel corso dell’incontro organizzato giovedì 9 maggio dalla Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi in collaborazione con Cassa Centrale Banca e Amundi Asset Management presso il Castello di Rocca de’ Baldi. Dopo l’apertura lavori affidata ad Alfonso Porfido, responsabile Area Finanza della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi, sono intervenuti: Gianluca Filippi e Alessio Rossin (Cassa Centrale Banca), Giordano Beani (Amundi Asset Management), Stefano Caserini (Climatologo e docente del Politecnico di Milano).
 “Il 2019 si sta manifestando denso di impegni per governi, imprese e investitori di tutto il pianeta sul fronte del contrasto agli effetti negativi del cambiamento climatico – afferma Giovanni Salvagno, presidente del Comitato Esecutivo della BCC -. Secondo recenti rapporti di organizzazioni internazionali e centri di ricerca, l’anno appena trascorso ha fatto registrare record negativi in termini di emissioni di gas a effetto serra, dipingendo scenari tutt’altro che rassicuranti per il futuro se decisori politici e attori economici non invertiranno la rotta con l’urgenza di cambiamenti drastici a tutti i livelli della società”.
“Gli investitori istituzionali – e non solo – sono sempre più consapevoli dei potenziali rischi associati al climate change ed è per questo che si ricorre sempre più spesso alla strategia SRI, dialogando con le società investite e votando alle assemblee degli azionisti con l’obiettivo di influenzarne le politiche di sostenibilità – hanno messo in luce gli organizzatori -. Tali azioni si concentrano in particolar modo sul settore energetico, incoraggiando le società ad abbandonare gli investimenti in combustibili fossili per favorire le fonti rinnovabili e la riqualificazione dei processi produttivi”.
L’investimento sostenibile e responsabile – macro tema da cui ha preso spunto l’evento – mira a creare valore per l’investitore e per la società nel suo complesso attraverso una strategia di investimento orientata al medio-lungo periodo che, nella valutazione di imprese e istituzioni, integra l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo.
Nel corso della serata è stato illustrato come possono essere declinati, secondo varie strategie, gli investimenti sostenibili e responsabili, ognuna delle quali contraddistinta da specifici obiettivi e metodologie.
SCARICA COMUNICATO IN WORD E FOTO

Un momengto dell’incontro andato in scena al castello di Rocca de’ Baldi

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi