Written by Banco Azzoaglio

Nominati i nuovi Organi Sociali del Banco Azzoaglio di Ceva

Erica Azzoaglio è presidente del Consiglio di Amministrazione, Simone Azzoaglio
presidente del Comitato Esecutivo e Francesco Azzoaglio presidente onorario

Simone e Erica Azzoaglio

L’assemblea del Banco Azzoaglio di Ceva ha provveduto mercoledì scorso 20 maggio  alla nomina dei componenti dei nuovi organi aziendali, in virtù della quale il nuovo Consiglio di Amministrazione è ora composto dai confermati Erica Azzoaglio (eletta presidente), Simone Azzoaglio, Mauro Rebutto, Elena Cabutti, Lucio Siboldi, Mauro Catani e dal nuovo consigliere Luca Jeantet. Il nuovo collegio sindacale è invece composto dai confermati Alberto Murialdo (presidente) e Lorenzo Frignati, e dal nuovo sindaco Ezio Bonatto. L’assemblea ha anche nominato Francesco Azzoaglio presidente onorario. Il nuovo Consiglio di Amministrazione si è immediatamente messo al lavoro ed ha costituito il proprio Comitato Esecutivo che fa capo a Simone Azzoaglio (presidente) e del quale fanno parte Mauro Catani e Mauro Rebutto. Un team che lavorerà con Carlo Ramondetti, direttore generale dallo scorso mese  di agosto.

Una storia, quella del Banco fondato nel 1879 a Ceva da Paolo Azzoaglio e che oggi conta 19 filiali dislocate nelle province di Cuneo, Torino, Savona e Imperia, che dunque si rinnova e prosegue nel nome della famiglia Azzoaglio che, con la conferma di Erica e Simone che ne rappresentano la quarta generazione, sancisce l’inscindibilità della propria storia da quella di un istituto di credito i cui numeri allo scorso 31 dicembre parlano di masse amministrate (raccolta diretta + raccolta amministrata + raccolta gestita) pari a 1 miliardo e 839 milioni di euro (+16,4% rispetto al 2018), di una raccolta diretta pari a 825 milioni (crescita di quasi il 30% rispetto all’anno precedente) e di impieghi pari a 563 milioni (+11%).

Il Banco Azzoaglio conferma la sua vocazione di banca del territorio con una partecipazione attiva allo sviluppo della comunità in cui opera.  La vicinanza alle famiglie e alle imprese è stata dimostrata nella recente e perdurante emergenza sanitaria nella quale si è contraddistinto per tempi di risposta brevi: massimo 72 ore per le richieste di finanziamenti garantiti dallo Stato e massimo 36 ore per le  richieste di moratorie. Il ruolo di consulente è supportato dagli ormai indispensabili processi di digitalizzazione e da innovativi strumenti di gestione di portafogli e del credito.
Ma il Banco Azzoaglio, da sempre, non dimentica l’importanza del suo  ruolo sociale che l’istituto di credito cebano concretizza con  una costante e continua attività culturale (attraverso eventi di promozione di personaggi e artisti locali) e  scolastico/formativa (partenariato con università e borse di studio per gli studenti locali più meritevoli).

Archivio immagini di Banco Azzoaglio