Written by Fondazione CRC

Riprendono le visite guidate in presenza alla mostra “E luce fu” in San Francesco a Cuneo

Venerdì 26 febbraio alle ore 17,30 visita d’artista “Lo spazio della luce” con Domenico Olivero

E luce fu visite guidate Cuneo

Un momento delle visite guidate alla mostra “E luce fu”

Venerdì 26 febbraio alle ore 17,30, presso il Complesso Monumentale di San Francesco a Cuneo (via Santa Maria, 10), è in programma “Lo spazio della luce”, visita d’artista alla mostra “E luce fu” guidata da Domenico Olivero. La partecipazione è gratuita, i posti sono limitati ed è consigliato prenotare sul sito Internet di Fondazione CRC (www.fondazionecrc.it). L’appuntamento è stato organizzato nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid, seguendo le regole previste per le regioni in “zona gialla” nella quale i musei e le mostre temporanee possono aprire al pubblico in modalità contingentata dal lunedì al venerdì, salvo giorni festivi, e organizzare attività in presenza.Per avere maggiori informazioni è possibile telefonare al 388/1162067 o scrivere a mostraelucefu@gmail.com. Il calendario aggiornato delle visite guidate è pubblicato sul sito www.fondazionecrc.it.

La visita, organizzata dalla Fondazione CRC in collaborazione con Feliz comunicazione, permetterà di comprendere il punto di vista di un artista sulle opere esposte: dall’ideazione alle soluzioni tecniche, dal contesto sociale e culturale in cui sono emerse alle influenze che hanno avuto sui contemporanei. Il programma di visite guidate proseguirà nelle prossime settimane, compatibilmente con le disposizioni di legge legate all’andamento della pandemia in Piemonte. Sono stati allestiti sei diversi percorsi di visita alla scoperta delle opere attraverso punti di vista specifici: quello dell’artista, quello dello storico dell’arte, quello della guida turistica, quello dell’accompagnatore turistico, quello dell’accompagnatore naturalistico e quello della memoria storica cittadina. Venerdì 5 marzo è in calendario “Quando l’arte si ispira alla scienza”, una visita incentrata su tematiche artistico-naturalistichecondotta dall’accompagnatore naturalistico Dario Olivero. La luce, il mezzo espressivo scelto dagli artisti in mostra per veicolare i propri messaggi, sarà il fulcro di un percorso alla scoperta della sua natura e dei variegati modi che hanno gli esseri viventi di percepirla, con esperimenti ottici e illusioni percettive.

Archivio immagini di Fondazione CRC

Written by Fondazione CRC

Riprendono le visite guidate in presenza alla mostra “E luce fu” in San Francesco a Cuneo

Venerdì 26 febbraio alle ore 17,30 visita d’artista “Lo spazio della luce” con Domenico Olivero

E luce fu visite guidate Cuneo

Un momento delle visite guidate alla mostra “E luce fu”

Venerdì 26 febbraio alle ore 17,30, presso il Complesso Monumentale di San Francesco a Cuneo (via Santa Maria, 10), è in programma “Lo spazio della luce”, visita d’artista alla mostra “E luce fu” guidata da Domenico Olivero. La partecipazione è gratuita, i posti sono limitati ed è consigliato prenotare sul sito Internet di Fondazione CRC (www.fondazionecrc.it). L’appuntamento è stato organizzato nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid, seguendo le regole previste per le regioni in “zona gialla” nella quale i musei e le mostre temporanee possono aprire al pubblico in modalità contingentata dal lunedì al venerdì, salvo giorni festivi, e organizzare attività in presenza.Per avere maggiori informazioni è possibile telefonare al 388/1162067 o scrivere a mostraelucefu@gmail.com. Il calendario aggiornato delle visite guidate è pubblicato sul sito www.fondazionecrc.it.

La visita, organizzata dalla Fondazione CRC in collaborazione con Feliz comunicazione, permetterà di comprendere il punto di vista di un artista sulle opere esposte: dall’ideazione alle soluzioni tecniche, dal contesto sociale e culturale in cui sono emerse alle influenze che hanno avuto sui contemporanei. Il programma di visite guidate proseguirà nelle prossime settimane, compatibilmente con le disposizioni di legge legate all’andamento della pandemia in Piemonte. Sono stati allestiti sei diversi percorsi di visita alla scoperta delle opere attraverso punti di vista specifici: quello dell’artista, quello dello storico dell’arte, quello della guida turistica, quello dell’accompagnatore turistico, quello dell’accompagnatore naturalistico e quello della memoria storica cittadina. Venerdì 5 marzo è in calendario “Quando l’arte si ispira alla scienza”, una visita incentrata su tematiche artistico-naturalistichecondotta dall’accompagnatore naturalistico Dario Olivero. La luce, il mezzo espressivo scelto dagli artisti in mostra per veicolare i propri messaggi, sarà il fulcro di un percorso alla scoperta della sua natura e dei variegati modi che hanno gli esseri viventi di percepirla, con esperimenti ottici e illusioni percettive.

Archivio immagini di Fondazione CRC