Written by Confindustria Cuneo

Confindustria Cuneo promuove le opportunità di finanziamento per le strutture turistiche piemontesi

Seminario Turismo

Grande successo di pubblico per l’evento svoltosi ieri ad Alba 

Utilizzare le nuove risorse e le tante opportunità di finanziamento sul turismo per fare rete, lavorare insieme superando i campanilismi, condividere idee, scenari, informazioni, progetti, fornitori e soprattutto clienti. Questo il messaggio unanime lanciato forte e chiaro dai tanti relatori intervenuti ieri pomeriggio – venerdì 7 aprile, ndr – presso l’Associazione commercianti albesi, in una sala incontri stracolma di operatori del settore, al seminario tecnico “Nuove opportunità di finanziamento per le strutture turistiche cuneesi” organizzato da Confindustria Cuneo e Confindustria Piemonte in collaborazione con Regione Piemonte, Enterprise Europe Network, Finpiemonte e Consorzio turistico Langhe Monferrato Roero. L’evento è stato anche la tappa conclusiva del road-show di presentazione della “Guida alle risorse per il Turismo in Piemonte” realizzata da Confindustria Piemonte con Regione Piemonte e Finpiemonte e per l’occasione è intervenuta anche l’assessore regionale alla Cultura e al Turismo Antonella Parigi.
Ad aprire i lavori del seminario è stato il presidente del Comitato Turismo di Confindustria Piemonte, Luca Tonelli, che nel suo intervento ha spronato le aziende italiane che lavorano nel turismo a non perdere il loro legame con il territorio e a fare nello stesso tempo massa critica, al fine di riuscire a competere con i colossi stranieri, anche considerato che il più grande tour operator italiano è al quindicesimo posto in Europa. L’importanza di imparare a collaborare partendo dalle occasioni quotidiane è stata anche ribadita dal direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio, che ha evidenziato la sinergia virtuosa tra Confcommercio (Aca) e Confindustria per l’organizzazione dell’evento. Franco Biraghi, presidente di Confindustria Cuneo, ha ribadito come il turismo sia di fondamentale importanza per l’economia provinciale, soprattutto perché è capace di fare da traino ad altri comparti, in primis l’agroalimentare. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Fabio Bergia, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Cuneo, ben impressionato dal folto pubblico presente, segno evidente di come l’industria turistica abbia voglia di investire e crescere. Prima degli interventi di profilo più tecnico, indirizzati a presentare le opportunità di finanziamento per le strutture turistiche cuneesi dal livello locale a quello europeo, è toccato all’assessore regionale Antonella Parigi stigmatizzare l’importanza del turismo in Piemonte, confermato dai numeri diffusi nei giorni scorsi, riconoscendo come anche in Regione il turismo della Langa sia stata preso più volte ad esempio come modello da imitare.

Archivio immagini di Confindustria Cuneo

Written by Confindustria Cuneo

Confindustria Cuneo promuove le opportunità di finanziamento per le strutture turistiche piemontesi

Seminario Turismo

Grande successo di pubblico per l’evento svoltosi ieri ad Alba 

Utilizzare le nuove risorse e le tante opportunità di finanziamento sul turismo per fare rete, lavorare insieme superando i campanilismi, condividere idee, scenari, informazioni, progetti, fornitori e soprattutto clienti. Questo il messaggio unanime lanciato forte e chiaro dai tanti relatori intervenuti ieri pomeriggio – venerdì 7 aprile, ndr – presso l’Associazione commercianti albesi, in una sala incontri stracolma di operatori del settore, al seminario tecnico “Nuove opportunità di finanziamento per le strutture turistiche cuneesi” organizzato da Confindustria Cuneo e Confindustria Piemonte in collaborazione con Regione Piemonte, Enterprise Europe Network, Finpiemonte e Consorzio turistico Langhe Monferrato Roero. L’evento è stato anche la tappa conclusiva del road-show di presentazione della “Guida alle risorse per il Turismo in Piemonte” realizzata da Confindustria Piemonte con Regione Piemonte e Finpiemonte e per l’occasione è intervenuta anche l’assessore regionale alla Cultura e al Turismo Antonella Parigi.
Ad aprire i lavori del seminario è stato il presidente del Comitato Turismo di Confindustria Piemonte, Luca Tonelli, che nel suo intervento ha spronato le aziende italiane che lavorano nel turismo a non perdere il loro legame con il territorio e a fare nello stesso tempo massa critica, al fine di riuscire a competere con i colossi stranieri, anche considerato che il più grande tour operator italiano è al quindicesimo posto in Europa. L’importanza di imparare a collaborare partendo dalle occasioni quotidiane è stata anche ribadita dal direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio, che ha evidenziato la sinergia virtuosa tra Confcommercio (Aca) e Confindustria per l’organizzazione dell’evento. Franco Biraghi, presidente di Confindustria Cuneo, ha ribadito come il turismo sia di fondamentale importanza per l’economia provinciale, soprattutto perché è capace di fare da traino ad altri comparti, in primis l’agroalimentare. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Fabio Bergia, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Cuneo, ben impressionato dal folto pubblico presente, segno evidente di come l’industria turistica abbia voglia di investire e crescere. Prima degli interventi di profilo più tecnico, indirizzati a presentare le opportunità di finanziamento per le strutture turistiche cuneesi dal livello locale a quello europeo, è toccato all’assessore regionale Antonella Parigi stigmatizzare l’importanza del turismo in Piemonte, confermato dai numeri diffusi nei giorni scorsi, riconoscendo come anche in Regione il turismo della Langa sia stata preso più volte ad esempio come modello da imitare.

Archivio immagini di Confindustria Cuneo