Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Oltre 500 soci partecipanti hanno decretato il successo dell’iniziativa ‘Invito a corte’ promossa dalla Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi

“Una scommessa vinta”. Così il direttore della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi, Sergio Bongioanni, commenta l’iniziativa ‘Invito a corte’, promossa dalla banca di credito per presentare le eccellenze gastronomiche dei soci. Quattro incontri, alla presenza di oltre 500 soci, iniziati a maggio e terminati a inizio giugno, svoltisi nella magnifica cornice del castello di Rocca de’ Baldi, rientrati nel progetto di promozione e valorizzazione del territorio e di quanto produce, da sempre sostenuto dalla Bcc di Pianfei-Rocca.
“L’iniziativa ha voluto essere una vetrina d’eccezione per i migliori prodotti locali provenienti da aziende socie della Banca – afferma Sergio Bongioanni -. Considerato che questo è l’anno dell’Esposizione Universale di Milano dedicata al tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’, abbiamo dato alle nostre tipicità la vetrina che meritavano; è soprattutto la salvaguardia delle piccole produzioni locali uno dei molti modi in cui possiamo aiutare la terra a mantenere la biodiversità. Abbiamo chiamato questo evento ‘Invito a corte’ perché tutte le serate gastronomiche si sono svolte nel parco del castello di Rocca de’ Baldi, una cornice unica per mettere in primo piano prodotti alimentari e artigianali di altissimo standard qualitativo”.
Ogni evento è stato condotto da un moderatore differente che – con un filo conduttore sempre diverso – ha guidato il pubblico alla scoperta di gusti particolari e prodotti di altissima qualità, offerti poi in degustazione.
“Un ringraziamento speciale lo dobbiamo all’avvocato Giancarlo Bovetti, al giornalista Luca Ferrua, al direttore dell’Atl del Cuneese Paolo Bongioanni ed al sindaco di Pianfei, Marco Turco – prosegue Bongioanni -. La piena riuscita dell’iniziativa è testimoniata anche dai numeri dei partecipanti alle quattro serate”.
Al di là di ogni risultato, obiettivo primo dell’iniziativa è stato quello di far conoscere i Soci ai Soci, le loro caratteristiche e peculiarità di perfetti maestri artigiani, per rafforzare anche il legame tra essi: “Abbiamo tantissimi soci che fanno cose uniche e di assoluta tipicità – conclude il direttore -. Immagino, un domani, un allestimento stile ‘arti e mestieri’ dei soci della Bcc di Pianfei, anche per dare seguito a quella che è stata un’esperienza unica e da ripetere”.
“Con ‘Invito a corte’ – aggiunge il presidente Paolo Blangetti – abbiamo dato il giusto spazio ai nostri produttori locali facendo sistema e unendo le forze; un plauso particolare lo vogliamo rivolgere a tutti i dipendenti della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi che, all’insegna dello spirito di gruppo, hanno dato la loro disponibilità all’allestimento delle quattro serate, divertendosi e presentandosi ai Soci in una veste diversa da quella solita. Come banca del territorio, ci sembrava giusto fare la nostra parte non solo mettendo in luce le molte eccellenze locali, ricchezza del territorio, che da sempre sosteniamo, ma anche chiamando i soci a conoscere quanto di buono sanno produrre gli altri soci”.

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Written by Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi

Oltre 500 soci partecipanti hanno decretato il successo dell’iniziativa ‘Invito a corte’ promossa dalla Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi

“Una scommessa vinta”. Così il direttore della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi, Sergio Bongioanni, commenta l’iniziativa ‘Invito a corte’, promossa dalla banca di credito per presentare le eccellenze gastronomiche dei soci. Quattro incontri, alla presenza di oltre 500 soci, iniziati a maggio e terminati a inizio giugno, svoltisi nella magnifica cornice del castello di Rocca de’ Baldi, rientrati nel progetto di promozione e valorizzazione del territorio e di quanto produce, da sempre sostenuto dalla Bcc di Pianfei-Rocca.
“L’iniziativa ha voluto essere una vetrina d’eccezione per i migliori prodotti locali provenienti da aziende socie della Banca – afferma Sergio Bongioanni -. Considerato che questo è l’anno dell’Esposizione Universale di Milano dedicata al tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’, abbiamo dato alle nostre tipicità la vetrina che meritavano; è soprattutto la salvaguardia delle piccole produzioni locali uno dei molti modi in cui possiamo aiutare la terra a mantenere la biodiversità. Abbiamo chiamato questo evento ‘Invito a corte’ perché tutte le serate gastronomiche si sono svolte nel parco del castello di Rocca de’ Baldi, una cornice unica per mettere in primo piano prodotti alimentari e artigianali di altissimo standard qualitativo”.
Ogni evento è stato condotto da un moderatore differente che – con un filo conduttore sempre diverso – ha guidato il pubblico alla scoperta di gusti particolari e prodotti di altissima qualità, offerti poi in degustazione.
“Un ringraziamento speciale lo dobbiamo all’avvocato Giancarlo Bovetti, al giornalista Luca Ferrua, al direttore dell’Atl del Cuneese Paolo Bongioanni ed al sindaco di Pianfei, Marco Turco – prosegue Bongioanni -. La piena riuscita dell’iniziativa è testimoniata anche dai numeri dei partecipanti alle quattro serate”.
Al di là di ogni risultato, obiettivo primo dell’iniziativa è stato quello di far conoscere i Soci ai Soci, le loro caratteristiche e peculiarità di perfetti maestri artigiani, per rafforzare anche il legame tra essi: “Abbiamo tantissimi soci che fanno cose uniche e di assoluta tipicità – conclude il direttore -. Immagino, un domani, un allestimento stile ‘arti e mestieri’ dei soci della Bcc di Pianfei, anche per dare seguito a quella che è stata un’esperienza unica e da ripetere”.
“Con ‘Invito a corte’ – aggiunge il presidente Paolo Blangetti – abbiamo dato il giusto spazio ai nostri produttori locali facendo sistema e unendo le forze; un plauso particolare lo vogliamo rivolgere a tutti i dipendenti della Bcc di Pianfei e Rocca de’ Baldi che, all’insegna dello spirito di gruppo, hanno dato la loro disponibilità all’allestimento delle quattro serate, divertendosi e presentandosi ai Soci in una veste diversa da quella solita. Come banca del territorio, ci sembrava giusto fare la nostra parte non solo mettendo in luce le molte eccellenze locali, ricchezza del territorio, che da sempre sosteniamo, ma anche chiamando i soci a conoscere quanto di buono sanno produrre gli altri soci”.

Archivio immagini di Bcc di Pianfei e Rocca de' Baldi