Written by Cnos-Fap

“Abbiamo bisogno di assumere tecnici per trasferte ma non li troviamo”

Il CNOS-FAP, Centro di formazione professionale salesiana della provincia di Cuneo, raccoglie e amplifica l’urgente appello lanciato da quattro aziende delle province di Cuneo e di Asti, in cronica ricerca di figure tecniche valide da inserire nel proprio organico come addetti dedicati alle trasferte in tutto il mondo, per l’avviamento e la manutenzione di macchinari legati all’automazione industriale. La Gai macchine imbottigliatrici Spa di Ceresole d’Alba, l’Arol Spa di Canelli, la Bianco Spa di Alba e la Omler 2000 Srl di Bandito, infatti, sono in attesa di costituirsi in Associazione Temporanea di Scopo (ATS) nel caso, auspicabile, che il corso IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) per tecnici trasfertisti progettato dal CNOS-FAP con la collaborazione delle stesse imprese, del Politecnico di Torino e dell’IIS Vallauri di Fossano (che metterà in rete gli altri istituti tecnici delle province di Cuneo, Asti, Alessandria e Torino), risulti ammesso al finanziamento del relativo bando regionale legato alla formazione. L’uscita della graduatoria, che sarà stilata dalla Regione Piemonte, è prevista per inizio settembre.
Il corso di alta formazione, gratuito e innovativo, è aperto almeno a 25 giovani diplomati o laureati disoccupati, di età compresa indicativamente tra i 19 e i 25 anni, e porta con sé l’allettante prospettiva di garantire l’assunzione come apprendisti di una parte dei candidati risultati idonei a partecipare. Requisito indispensabile per candidarsi resta la motivazione a mettersi in gioco, crescere professionalmente, migliorare la propria posizione di lavoro, senza timore di diventare degli operativi e di fare da pionieri in un mondo tecnologicamente ed umanamente di alto profilo. Il percorso, che se approvato prenderà il via nel mese di ottobre 2017 per concludersi nel marzo 2018, prevede complessivamente 800 ore, divise in 400 di alta formazione esterna presso l’ente formativo e 400 in alternanza o apprendistato presso l’azienda. Materie di studio saranno le tecnologie legate all’automazione, alla meccanica, all’elettronica, oltre ad un centinaio di ore di inglese. Tra i prerequisiti necessari per avanzare la propria candidatura, la conoscenza dei principali concetti di tecnologia meccanica e le competenze di base specifiche relative all’uso di tecnologie informatiche e alla lingua inglese. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla sede del CNOS-FAP di Bra o all’IIS Vallauri di Fossano, telefonando allo 0172/417111 o scrivendo a tecnico.trasfertista@cnosfap.net.

Archivio immagini di Cnos-Fap

Written by Cnos-Fap

“Abbiamo bisogno di assumere tecnici per trasferte ma non li troviamo”

Il CNOS-FAP, Centro di formazione professionale salesiana della provincia di Cuneo, raccoglie e amplifica l’urgente appello lanciato da quattro aziende delle province di Cuneo e di Asti, in cronica ricerca di figure tecniche valide da inserire nel proprio organico come addetti dedicati alle trasferte in tutto il mondo, per l’avviamento e la manutenzione di macchinari legati all’automazione industriale. La Gai macchine imbottigliatrici Spa di Ceresole d’Alba, l’Arol Spa di Canelli, la Bianco Spa di Alba e la Omler 2000 Srl di Bandito, infatti, sono in attesa di costituirsi in Associazione Temporanea di Scopo (ATS) nel caso, auspicabile, che il corso IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) per tecnici trasfertisti progettato dal CNOS-FAP con la collaborazione delle stesse imprese, del Politecnico di Torino e dell’IIS Vallauri di Fossano (che metterà in rete gli altri istituti tecnici delle province di Cuneo, Asti, Alessandria e Torino), risulti ammesso al finanziamento del relativo bando regionale legato alla formazione. L’uscita della graduatoria, che sarà stilata dalla Regione Piemonte, è prevista per inizio settembre.
Il corso di alta formazione, gratuito e innovativo, è aperto almeno a 25 giovani diplomati o laureati disoccupati, di età compresa indicativamente tra i 19 e i 25 anni, e porta con sé l’allettante prospettiva di garantire l’assunzione come apprendisti di una parte dei candidati risultati idonei a partecipare. Requisito indispensabile per candidarsi resta la motivazione a mettersi in gioco, crescere professionalmente, migliorare la propria posizione di lavoro, senza timore di diventare degli operativi e di fare da pionieri in un mondo tecnologicamente ed umanamente di alto profilo. Il percorso, che se approvato prenderà il via nel mese di ottobre 2017 per concludersi nel marzo 2018, prevede complessivamente 800 ore, divise in 400 di alta formazione esterna presso l’ente formativo e 400 in alternanza o apprendistato presso l’azienda. Materie di studio saranno le tecnologie legate all’automazione, alla meccanica, all’elettronica, oltre ad un centinaio di ore di inglese. Tra i prerequisiti necessari per avanzare la propria candidatura, la conoscenza dei principali concetti di tecnologia meccanica e le competenze di base specifiche relative all’uso di tecnologie informatiche e alla lingua inglese. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla sede del CNOS-FAP di Bra o all’IIS Vallauri di Fossano, telefonando allo 0172/417111 o scrivendo a tecnico.trasfertista@cnosfap.net.

Archivio immagini di Cnos-Fap